Perdere è una questione di metodo

Archivio per la categoria ‘Storie di ordinaria follia.’

Becchi e bastonati

http://concita.blog.unita.it/becchi-e-bastonati-1.273742

Annunci

CHE SIA CHIARO!!!!

180117_121259811280366_100001890429926_153608_1764508_n1

Raperonzola sta per gettare la spugna

una20notte20solo20con20me20stesso1Ho sempre meno tempo, in questi giorni, per me e per voi.

Vi lascio il bar in custodia, cercherò di darci un’occhiata ogni tanto, mentre la buriana passa.

Ma voi abbiatene cura e ricordate…c’è sempre un buon caffè ad aspettarvi.

E Stella, magari passerà di qui per il penZierino della sera.

Dedicato.

                                                               n104470206487_963012

Lo stronzino d’oro.

Leggo che l’Ambrogino, la più prestigiosa onorificenza in quel di Milano, è stato assegnato quest’anno ai vigili che fino a qualche mese fa rinchiudevano gli immigrati nei bus con grate ai vetri  ( novelli vagoni piombati di hitleriana memoria) in attesa dell’identificazione .

Mi dispiace incominciare la giornata così, con le solite cronache dalla follia, con la solita rabbia che uno di questi giorni mi farà schiattare, ma dovevo proprio scriverla, questa cosa disgustosa, perchè almeno,sputandola fuori, m’illudo che la pressione s’allenti.

Voglio fuggire, scappare lontano lontano, talmente lontano da non potere ritornare mai più.

Va bene anche l’isola di Lost, a questo punto.

Grr..

Ormai più che da scrivere mi verrebbe da ringhiare…..

Senza titolo.

Quando accadono le cose terribili di oggi, quando tocca a noi contare i morti, ecco forse solo allora ci ricordiamo di quale cosa orribile e insensata sia la guerra. E che non esistono guerre giuste o sbagliate o necessarie. Solo guerre sanguinose, con morte e distruzione.Mi rendo conto della banalità di quello che scrivo ma non importa quante volte le abbiamo dette, scritte, lette e proclamate, queste ovvietà…non abbiamo comunque trovato modo di smettere, non abbiamo trovato rimedio alla nostra follia.

Forse non l’abbiamo mai nemmeno cercato davvero.

Parlare chiaro.

Non ti uccido investendoti con la mia auto solo per due motivi:

1) Mi servi vivo.

2) Non ne vali la pena.

Non se ne può più (o no?)..

Forse bisogna incominciare a rassegnarsi.

Il nostro futuro sarà popolato di ministre e onorevoli varie provenienti da grandi fratelli, incantesimi ed elise di rivombrosa..

(Del resto, non è  che i signori  ministri  e onorevoli della Repubblica siano mai stati un granchè)

Del resto, in  un paese trasformato in un gigantesco reality show completo di sventure e rovine,  questa pratica assurda e ridicola potrebbe finire per essere il male minore.

Del resto, lui è il leader più amato del mondo.

P.S. Intanto vedo scorrere la rassegna stampa. Libero (un nome, una garanzia) titola VOGLIONO FARCI SPARARE (gli immigrati).

Meglio andarsene a dormire, va’.

Buonanotte.

Batoste quotidiane…ma previste.

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/hsYRccl4bFI" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

La Cei e i sepolcri imbiancati.

Leggo perplessa :”Dure critiche della Cei alla discussa tassa voluta dalla Lega che chiede un contributo agli immigrati per il permesso di soggiorno”.

La Cei è indignata. Ovvero, la Chiesa è indignata.

Anch’io sono indignata. Con il governo. E con la Cei. E con la Chiesa. Mi verrebbe quasi di essere irriverente fino al punto di “emettere un forte suono d’aria tra le labbra serrate,talvolta con la lingua protratta in fuori, più spesso premendo sulla bocca il dorso o il palmo della mano.”

Perchè non la smette la Chiesa di lanciare anatemi a destra e a manca e non si vergogna di aver contribuito allo sfascio di questo paese , schierandosi dalla parte di una manica di cialtroni senza pudore che hanno dilapidato milioni di euro facendo andare a monte l’acquisto di Alitalia da parte di Air France per poi regalargliela, tanto paghiamo noi ( solo un esempio)?

Perchè non si vergogna la Chiesa di godere di privilegi ed esenzioni fiscali di tutti i generi a danno di noi cittadini e adesso anche degli immigrati che improvvisamente tanto gli stanno a cuore? La Chiesa, che improvvisamente si scalda e si ricorda di dover difendere gli ultimi!!!!!!La Chiesa che ha voltato le spalle alla gente, virtualmente e praticamente,la chiesa di papa Ratzinger, la Chiesa senza pietà, chiusa e immobile e inamovibile nei suoi dogmi, ma disposta a negoziare qualunque cosa che le consenta di non pagare le tasse!!!!!

Il peggio è che ,di punto in bianco, devo anche leggere che la Chiesa deve farsi gli affari suoi, libera Chiesa in libero Stato, dicono i leghisti…perchè solo ora? e  tutti gli altri argomenti su cui la Chiesa dice e stradice? libera Chiesa in libero Stato non va bene in quei casi?

Lo so che questo post è assurdo, ma ho di nuovo voglia di menare le mani.

Quasi ubriaca.

In omaggio  (?) alle tabelle che da oggi ( o domani? non so) sono nei bar, sono tornata a casa praticamente brilla, dopo un margarita esagerato con i soliti quattro gatti (D.compresa) , bevuto di martedì, giornata di solito non destinata ai beveraggi, ma non per questo meno adatta,  bevuto per augurare alla nostra amica una soluzione serena dei suoi guai ( coccoina docet!!!!). E così , il mio strappo settimanale al “regime alimentare corretto” l’ho già consumato e per almeno otto  giorni non se ne parla più. Tornando a casa, continuavo a chiedermi se l’alcool ingurgitato ( non li sa fare i margarita questo barista, inutile, ha la mano pesante) era pari a quello consentito per il mio peso attuale, e credo di no, perchè ancora adesso mi sento un po’ alticcia e leggermente confusa….comunque meno di tanta altra gente che si finge normale e poi , un bel giorno, ne fa fuori undici ,così, come niente fosse.

Ai confini della realtà.

Giuro che è realmente accaduto, la sera dell’11 giugno , in un bel quartiere della città , giuro che non me lo sto inventando,  anche se sembra di essere davvero ai confini della realtà.

Recita di fine anno  degli alunni di una scuola media abbastanza nota, simpatica rappresentazione di chiusura di un Progetto ( ah, la scuola vive solo di quelli!!!!) Presenti, oltre agli insegnanti e ai compagni di scuola, almeno trecento genitori in trepida attesa di vedere l’esibizione dei figlioli, e debitamente muniti di videocamere e fotocamere digitali ultrafighe. Alle ore 22,00 circa, irrompe sulla scena un signore sui settanta, strappa di mano il microfono ad una ragazzina e si mette a urlare:< chi è qui il responsabile? Voglio parlare con chi ha organizzato questa stronzata, perchè io , che abito qui vicino,voglio dormire e tutta questa musica mi disturba>.Naturalmente, gli insegnanti si precipitano sul palco per allontanare l’intruso che continua a gridare il suo disappunto per essere stato disturbato dalla musica , ma alcuni genitori, i più agguerriti, salgono sul palco e lo allontanano a spintoni e a calci. Poco dopo, irrompe un uomo piuttosto giovane e si mette a urlare, chiedendo spiegazioni sul perchè il suocero è stato malmenato e a quel punto si scatena il finimondo, i genitori partono all’attacco e ne viene fuori una rissa gigantesca, tutti insultano tutti, tranne gli insegnanti che chiamano i Carabinieri per sentirsi rispondere <ma non ce la fate da soli a calmarli?>

Insomma, una bella rissa di quelle toste, con intervento finale della forza pubblica che, alla fine, decide di venire a dare un’occhiata e gli insegnanti impegnati a fare cordone intorno agli alunni, a rianimare qualcuno che era svenuto e a tamponare qualche naso sanguinante.

Dimenticavo, la rappresentazione di cui parlo era a conclusione di un Progetto portato avanti per mesi dalla scuola e il titolo del progetto era <Percorso di convivenza civile>.

A voi il giudizio.

Buonanotte.

Questa storia..

della Resistenza deve finire!!! così tuona l’esimio gustavo selva (minuscolo) senatore uscente del popolo della libertà ( la loro) ex casino della libertà ( sempre la loro), la Festa Nazionale della Liberazione va abolita, perchè viene attribuito alla Resistenza e alla vittoria dei Partigiani un merito che non c’è stato.

Prendete nota, e riflettete.

Io, invece, che non prendo nota e non rifletto,  me ne fotto altissimamente ( scusatemi il turpiloquio, ma quando ce vo’, ce vo’) delle stronzate che questi fascistelli nell’anima vanno dicendo e anzi, più ne dicono, più mi viene voglia di  festeggiarla, questa bellissima festa e trovo ridicolo e penoso questo tentativo che va avanti da troppo tempo ormai di riscrivere la storia . Sarebbe come se una parte dei francesi pretendesse che la rivoluzione francese ,con relativo taglio di teste, e qui si vede la differenza ,(a loro un re che rientra dopo l’esilio, con annessa modifica della Costituzione per farlo rientrare, ‘sto stronzo, delinque, e poi  rivuole indietro anche le sue proprietà ,di sicuro non gli capita) non ci fosse mai stata. Ma noi non siamo francesi, siamo italiani, anzi padani, leghisti del sud del nord e del centro, siamo straccioni senza cervello, con un sindaco che si permette di dire che Bella ciao non va cantata perchè è una canzone comunista ( perchè nella sua testolina di c…o non sa o non vuole sapere che la Resistenza non l’hanno fatta solo i comunisti, nossignore,cretino) e poi casomai fosse una canzone comunista ( e non lo è) non mi risulta che al momento ( del futuro non si può dire) ci sia un articolo della Costituzione che mette fuori legge i comunisti ( i quali peraltro hanno abbondantemente partecipato a scriverla, la Costituzione, ignorante) anzi..anzi c’è qualcun altro che ha dovuto purificarsi con le acque termali e tra poco siederà alla destra del padre (padrone) che questo ignobile popolo si è scelto. Perciò, bella bella ,mi preparo a festeggiare la Festa della Liberazione con tutti gli onori che merita…..

intanto ho tirato fuori dal cassetto la bandiera tricolore che tutti gli anni , per il 25 Aprile e per il Primo Maggio appendo bene in vista fuori a sventolare…poi, sono andata a cercare tra i miei cd  gli Appunti Partigiani dei Modena City Ramblers che intendo , da domani,mandare a palla in casa,in auto e in ogni luogo dove mi sarà consentito ( mi è tornato in mente dopo aver visto il video…),domattina, nella scuola di cui sono la direttrice amm.va, in un comune a pochi chilometri dalla città, parteciperò alla celebrazione organizzata d’intesa con il Comune insieme ai docenti e ai ragazzi.

Domani sera, invece andrò alla manifestazione che la mia città d’adozione , La Spezia, città Medaglia d’Oro per la Resistenza celebra da sempre a Migliarina, una cosa molto bella e che mi commuove sempre. Migliarina è un quartiere  della città, è il  primo quartiere in cui arrivarono, scendendo dai monti , i Partigiani, la sera del 24 Aprile. E la città li ricorda e li onora ogni anno con una fiaccolata che parte da migliarina per raggiungere la parte alta della città, così come allora, quella sera,la gente uscì dalle case per andare incontro ai Partigiani. La mattina del 25 Aprile, invece, andrò in piazza, come tutti, alla commemorazione ufficiale.

Eh, sì, quelli come me non ne vogliono proprio sapere, cari miei , di riscrivere la storia. Che volete fare, ammazzarci tutti? 

ULTIME NOTIZIE!!!!!

La candidata  premier Santanchè ha detto a berlusconi: tanto non te la do.

Prendete nota, cari miei, il livello di questa campagna elettorale minaccia di diventare davvero elevato.

RINCHIUDETECI TUTTI,PER FAVORE,SIAMO PERICOLOSI PER NOI STESSI E PER GLI ALTRI

Allora questi fucili che fanno, li imbracciano ?

Bossi è malato o no?

I libri di storia li dobbiamo riscrivere ?

 le donne di destra sono più belle di quelle di sinistra?

 i giudici hanno  o no un problema di sanità mentale?

 l’evasione che tre giorni fa era legittima va contrastata o no?

Mangano, noto mafioso, è un eroe o no?

E visto che a Palermo sono volate uova su Ferrara, toglietemi una curiosità: costano meno dei pomodori?

L’imbarazzo della scelta.

Una giornata piena di casini, uno peggiore dell’altro, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Intanto la notizia che innamoratacruda ha perso il lavoro, dopo aver perso anche qualcos’altro mi ha incattivita ancora di più verso questo paese assurdo, spero che in qualche modo almeno questo problema si risolva. E poi tutto il resto, a cominciare dalla sarabanda del carrozzone elettorale, si vota, non si vota, chissà…siamo proprio un branco di idioti, bisognerebbe davvero avere il coraggio di mandare tutti via a furor di popolo e ricominciare daccapo…ma non si può fare e allora stiamocene qua a mangiarci il fegato…Anche l’Alitalia l’abbiamo buttata a mare con le stronzate sulla cordata italiana,  però Maroni è contento e questo è solo un piccolo assaggio di quello che ci aspetta.

Ferrara ha detto che se rinviano le elezioni si suiciderà. Già c’è andato vicino, con la stupida arroganza di fare il gradasso a Bologna rischiando di fare scoppiare un gran casino.(sarà anche un brutto episodio di intolleranza,ma andarsele a cercare…).Scusa Coffe, io sono quasi sempre d’accordo con te, ma quando è troppo è troppo.

Un consigliere regionale del Partito Sardo d’Azione ha messo in palio mille euro per chi svelerà una delle bugie dette da Uolter in Sardegna. Se vi interessa, telefonate al 340/0644033 segnalando  la cosa a radio Buongiorno Cagliari. Una sciocchezza tira l’altra…

Silvio, coi suoi capelli disegnati , ha detto, in ordine sparso che : Uolter è un signore belloccio (?), affabulatore, incantatore e un diplomato in fiction. Nella mia terra di origine si dice “U boi ci rici curnutu  ‘o sceccu”.Traduzione “Il bue dice cornuto all’ asino”-   Che quando sarà al governo varerà subito una legge contro le intercettazioni telefoniche con pene salatissime, e che se qualcuno si azzarda a intercettarlo lui cambia paese (Utinam!!!) – Che se le tasse sono troppo alte i cittadini fanno bene a evaderle ( ottimo esempio di senso dello stato e di rispetto dei lavoratori dipendenti, nonchè della legge) – Che tutti i sondaggi lo danno in vantaggio di dieci punti ” salvo questa attività di brogli che dobbiamo assolutamente sconfiggere” ( a parte la cosa in sè che mi preoccupa non poco, perchè se ha parlato di brogli quando al Viminale c’era Pisanu, se fa tanto di non vincere alla grande, ci  toccherà rifare le elezioni ma , voglio dire, chi gli ha insegnato la lingua italiana a questo qui? cosa vuol dire questa attività di brogli? che lingua è?) – Alle domande sulle sciocchezze  che ha sparato ieri contro il Quirinale risponde ” ma non avete cose più serie a cui pensare?.(No ,maestà, ci perdoni).

Casini invece ha dichiarato che berlusconi “sulle tasse è un pericolo pubblico”( anche lui parla come un analfabeta ma bisognerebbe chiedergli com’è che fino ieri questo pericolo pubblico era suo amato compagno di merende).

E Fini, che da vero statista dice ” Io premier? “Prima di tutto per me viene l’interesse nazionale!!!( non so, mi sembra quasi surreale).

Che ne dite? vi basta? ah, dimenticavo la DC ha minacciato di marciare sul Quirinale.

Signore, salvaci .Noi un po’ ce lo meritiamo, ma non fino a questo punto.

Buonanotte ( salvo incubi).

Buonanotte (con la bandiera del Tibet, tanto per non dimenticare).

bandieratibet-21.gif

Eh no,basta!!!

Ma perchè mi ostino a guardare il tiggìuno, perchè? Skynews è molto molto meglio.Non che non mi si rivolti lo stomaco comunque a vedere la sfilata dei vari berlusconimastellacasini e via dicendo ,ma almeno non mi tocca sentire definizioni tipo quelle del tiggì di stasera riferita a quel ciccione di Ferrara…..”noto giornalista e polemista”. POLEMISTA!!!! E che mestiere è?Va bè, ragazzi, allora lo sapete cosa faccio  io di mestiere? la rompicoglioni!!!!!  vi piace?   no, basta, non se ne può più, aiutooo….

WALTER.

28934981.jpg

♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

Perdere è una questione di metodo

bloggin'utile

Perdere è una questione di metodo

DaNein

L'iberté!!! Hégalité!!! Avv'inazzhé!!!

folletta baci baci

Perdere è una questione di metodo

ilpescatorediparole

Perdere è una questione di metodo

Navigando Controvento

Perdere è una questione di metodo

Daily Godot's Weblog

Quando arriva Godot...

I Care

Perdere è una questione di metodo

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

angelinablogblog

Perdere è una questione di metodo

ANTANDBUTTERFLY

Perdere è una questione di metodo

lavinia

Perdere è una questione di metodo

Valeriascrive

Perdere è una questione di metodo

Aboccaaperta

Perdere è una questione di metodo

stellablog

Perdere è una questione di metodo

La pioggia di settembre

Perdere è una questione di metodo

pensierini

Perdere è una questione di metodo

miscredente08

Perdere è una questione di metodo