Perdere è una questione di metodo

Archivio per la categoria ‘..e chi più ne ha ne metta..’

La storia si ripete…spero di no

Ieri,un anno dall’alluvione che ha semidistruttola provincia della Spezia.
Stasera siamo di nuovo in allerta due e piove come se non dovesse mai più smettere.

Annunci

Dopo la Diaz..

cosa volete che siano le botte e le manganellate a ragazzini???
Rischio di soffocare nella mia rabbia,stasera….

E’ andata aff

Sembra che la Polverini si sia dimessa.
Qualcuno pensava che avessimo toccato il fondo dopo bunga bunga e culona alla Merkel,ma evidentemente no.Ci mancavano i porci vestiti da proci…la monnezza è più profumata,diciamocelo.
Comunque vado via a testa alta, dice.E io spengo la tivù prima che mi venga un attacco di ipertensione fatale.

Ma il primo che si azzarda a dirmi che quello straccio di partito che finge di essere il PD deve allearsi con Casini lo faccio a pezzi e lo butto nel congelatore.

Buongiorno sabato

Ciao,sorpresa sorpresa…grazie all’aiuto di Viviana del blog cazzeggiolibero che mi ha dato qualche dritta, questo bar comincia ad assumere un aspetto un po’ più decente,non so se sarà quello definitivo,però almeno comincio a capirci qualcosina…Intanto,visto che c’è un soprassalto d’estate, me ne vado un po’ al mare,cercando di affogare ,in questo lungo addio all’estate,tutti i pensieri un po’ cattivi che la vista ,anche solo di sguincio,di giornali online e no,mi provoca.
P.S,Sembra strano,ma la cosa che mi fa incazzare molto ,in questi giorni.è vedere che noi,popolo di dementi rincoglioniti dalla tivù,noi che ci siamo tenuti stretto al cuore uno come il berlusconi per vent’anni,e che ci terremo fino alla morte (nostra) il gobetto che si confessa tutti i giorni,noi che se dovessimo votare domani ci sarebbe da farsi una dose di allucinogeni solo per sopravvivere allo shock di non avere un cane decente che ci rappresenti a cui dare il voto…noi,pezzenti nell’animo,che confondiamo una squadra di calcio vestita d’azzurro con una Nazione,abbiamo anche la faccia tosta di fare gli schizzinosi e storciamo il naso davanti a Barack Obama. Ma cazzo,guardiamoci un attimo allo specchio,prima di parlare,SIAMO PATETICI.
E adesso,dopo la solita ammorbante tirata che vi tocca,me ne vado al mare.A sognare,se possibile.

Ecco

Ecco,mi sono rotta davvero i santissimi di sentir dire che questo è un governo di comunisti!!!!
Vabbè che abbiamo portato ilcervello all’ammmasso da un bel po’ma c’è un limite a tutto….

Mariastar,ma che c…. dici?

313211_10150338235337855_196502997854_8037043_496862493_n

Non ce la posso fare

No,non ce la posso proprio fare a non imbestialirmi quando mi capita di dare un’occhiata ai giornali e alla tivù.
Ieri sera,ho fatto la follia di guardare su la 7 Piazza Pulita e mi sono venuti nell’ordine,i brividi,il magone,la nausea,la tristezza,la rabbia.
Non se ne può più di zoccole,appalti,intercettazioni,gente che parla come scaricatori di porto,ministri che annunciano tristemente in tivù che con centoquaranticinquemila euro l’anno (+benefit vari…) rimane ben poco per vivere….BASTA.Basta davvero.
Stiamo andando a gambe all’aria,siamo con un piede nella fossa e questi si preoccupano di salvarsi il didietro e stop.
E chiedono al Paese,a quelli che davvero pagano le tasse,di pagarne ancor di più,di fare sacrifici sacrifici e ancora sacrifici.La scuola pubblica è un cumulo di macerie,la sanità non ne parliamo nemmeno,la crisi economica ci ha messo in ginocchio,i nostri giovani le loro lauree e i loro master possono usarli per fare quello che voi di sicuro immaginate…quelli che hanno avuto la sventura di iniziare a lavorare abbastanza giovani si sono beccati tutte le riforme della pensione possibili e immaginabili e pur avendo versato per decenni fior di quattrini per garantirsi una vecchiaia decente,in pensione non ci andranno da vivi,e se mai fosse il loro personale TFR verrà ulteriormente trattenuto dallo stato…e si sta ancora a parlare di zoccole,esili,giovani e belle…e di un signore ormai frollato che le ordina al telefono come fossero una pizza margherita…Basta.
Facciamola finita,in qualche modo.
E davvero,io non ce la posso fare ancora a vederli e sentirli.
Divento pazza.

Le parole per dirlo

E’ difficile dire qualcosa davanti allo scempio che ci circonda…ho dato un’occhiata a qualche post di solo un anno fa,forse meno,e il disgusto,lo sdegno che ci spingeva (me e voi) a scrivere parole pesanti contro questo governo mi fanno quasi tenerezza.
Quello che è successo dopo,quello che sta succedendo…merita parole di fuoco e io temo di non averne a portata di mano,parole sufficientemente grosse e terribili per esprimere i miei sentimenti al riguardo….pensavamo di aver toccato il fondo,e invece no,il fondo era di là da venire,il ridicolo nostro personale è ormai planetario e non è ridicolo,è tragico.
Travolti.
Non trovo un altro aggettivo per descriverci,noi italiani.
Distrutti.
O forse è che le parole non servono più,non bastano più per affrontare la rovina economica,sociale,politica e morale che ci ha ormai schiacciati e ridotti a sudditi desolati di un gruppo di malavitosi irresponsabili e viziosi.

E quel che è peggio è il dubbio che il fondo,quello vero,non l’abbiamo ancora visto.

La Spezia,oggi.

302259_2379290328792_1446670490_32770726_1265002_n1

CAROGNE

Niente contributo dai redditi più alti,niente aumento dell’Iva,niente patrimoniale,niente recupero dei fondi rientrati in italia (minuscolo) con lo scudo fiscale,niente riduzione dei costi della politica…che cosa resta?…solo i ticket sanitari,le detrazioni fiscali azzerate per chi le tasse le paga davvero,il blocco dei contratti,il blocco delle progressioni di carriera,lo scippo del TFR e il vero e proprio ladrocinio dei soldi spesi per riscattare lauree,soldi veri non quelli del monopoli.E’ vero,è stata migliorata, questa manovra,è più equa….dipende solo da quale punto di vista.Brindate pure,B.e compagnia bella,ne avete tutti i motivi. Comunque grazie governo,grazie stato,grazie mille a tutti,opposizione compresa.

Questo sindacato

Oggi,per puro caso,mi è capitato tra le mani un giornale locale di cui, per correttezza,non faccio il nome.E’ un quotidiano che non leggo davvero mai perchè lo trovo veramente orrendo.Comunque oggi era lì e ci ho dato un’occhiata.Ho letto un articolo che si riferiva allo sciopero generale proclamato dalla CGIL.

Ovviamente ,le lodi agli altri sindacati,seri e responsabili,che non ci pensano nemmeno, a scioperare,si sprecavano.L’autore (o l’autrice) del pezzo si chiedeva costernato come fosse mai possibile essere così irresponsabili e non capire che questo è il momento di stringersi forte forte,tutti insieme appassionatamente,di tenersi per mano,per affrontare la terribile congiuntura.L’autore (o l’autrice) si domandava perplesso/a perchè,proprio in Italia,ci sia ancora un sindacato così becero da voler imbracciare il fucile(cit.più o meno a memoria) mentre nel resto d’Europa nessun sindacato si è fatto venire in mente di scendere in piazza per contestare le misure adottate dai governi per fronteggiare la crisi.

Ora,io non so se questo sia proprio vero…capisco poco di politica e leggo più volentieri di poesia…ma non vivo sulla luna,e pur molto sprovveduta,vorrei dire a quel/quella tale giornalista che così dolorosamente s’interrogava sulla scarsa sensibilità e intelligenza del MIO sindacato che sì,forse nel resto d’Europa CERTE cose non succedono,ma non ne succedono nemmeno ALTRE…ad esempio NON si puniscono i ceti più deboli e NON si proteggono gli evasori fiscali,i ladri e le zoccole di regime,NON si trattano sempre i lavoratori come delle merde da schiacciare,NON si chiedono sacrifici enormi a chi ne fa già tanti conservando contemporaneamente i PROPRI privilegi e le PROPRIE ricchezze alla faccia della crisi, NON si chiede ai MENO fortunati di risolvere i problemi senza mettere le mani in tasca ai PIU’ fortunati.Forse NON si esamina una manovra economica così dura e difficile nella Commissione Affari Costituzionali del Senato senza che NESSUN esponente di questo salvifico governo si DEGNI di essere presente.

E’ vero,avrei voluto che il sindacato così insensibile al bene del Paese avesse provato con maggiore convinzione a coinvolgere le altre forze sindacali, ma è andata così…..e sì,sono d’accordo anch’io sul fatto che questo sarebbe stato il momento di stare più uniti che mai e cercare di salvare il salvabile,magari stringendosi persino al cuore del Caro Grondante (cito Zucconi? forse) a patto, però, che il SANGUE di cui gronda il suo cuore non fosse solo il NOSTRO.

Negro,torna al tuo paese,puzzi.

“Negro torna al tuo paese, puzzi”
E i colleghi lo picchiano all’uscita

Un 24enne congolese, laureando, è stato brutalmente picchiato da quattro uomini a Cernusco
sul Naviglio: tornando nello spogliatoio a fine turno aveva macchiato il pavimento appena lavato

di GABRIELE CEREDA

Non vi posto il link, tanto lo trovate in prima pagina su repubblica.it.

Questa è  l’Italia di oggi.

Noi continuiamo a viverci, tra un’incazzatura e l’altra. Perchè è il nostro paese.

Che culo,eh?

(Passatemi la volgarità, per favore)

Anche questa rubata su FB

La  migliore  analisi  politica  degli  ultimi  venti  anni.

181786_193816923971006_100000280982944_647936_2101199_s1

Grazie,Gad Lerner

Vivo davvero su un altro pianeta se una trasmissione seria e intelligente come quella di Gad Lerner può essere definita un ” postribolo televisivo”……

Voi che ne pensate?

Ma la domanda vera è un’altra.

Come è possibile che nessuno dico nessuno ( e non parlo degli oppositori, parlo dei suoi scherani-dipendenti-leccaculo o amici, ammesso che ne abbia non a pagamento) gli dia un piccolo, amichevole consiglio?

Com’è possibile  che nessuno (vedi sopra) gli dica che ormai, queste sortite deliranti oltre che arroganti e offensive verso tutti e tutto, compreso il senso comune, fanno solo orrore a tutti, lasciano l ‘immagine impietosa di un piccolo dittatorello , di un vecchio incarognito e prepotente, di un bambino ricco e viziato?

Com’è possibile che un ‘ Istituzione, una carica dello Stato di tale importanza possa essere così deturpata, infangata, mortificata gratuitamente?ogni giorno, ogni notte, a tutte le ore di tutti i giorni di tutti i mesi di tutti gli anni ormai che Dio manda in terra?

Com’è possibile che nessuno ( continua a vedere sopra) si decida a dirgli di curarsi davvero, prima che sia troppo tardi????

Vi risparmio cosiderazioni su cosa implica questo atteggiamento, su cosa vuol dire arrogarsi diritti d’offesa a chiunque lo contraddica, su quali considerazione può avere una persona così rispetto alle donne ecc..ecc…mi sembrano parole sprecate,ormai.

Chi vuol vedere, ha visto. Chi vuol sapere, sa.

Gli asini non volano e la forza di gravità esiste e la Terra non è quadrata, perciò inutile sprecare fiato.

Però voglio dire grazie a Gad Lerner che  con quel suo  ” ora basta, lei è un cafone “, ha detto  finalmente quello che noi tutti pensiamo, al di là dei torti e delle ragioni, al di là degli schieramenti, delle menzogne e delle verità…..per semplice, elementare questione di civiltà, di educazione, di convivenza sociale.

(noi  tutti che viviamo su Marte,ovviamente)

Buon lunedì

ooo_00021

Dopo l’albero degli zoccoli , il paese delle zoccole.

Null’altro da dire.

Con tutto rispetto.

Che giornate

Ce ne vorrebbero davvero mille di raperonzole in giornate come queste tra muratori, elettricisti, falegnami, agenzie immobiliari e notai…per non parlare del lavoro e della scuola che è un vero caos…..grazie alla maledetta.

Le  notizie  che leggo saltellando di qui e di là, tra un equilibrismo e l’altro, mi lasciano strabiliata e furiosa, quello che vedo intorno a me in ufficio, nella mia scuola mi getta più o meno nel panico, tutto il resto è uno svolazzare da un impegno all’altro come una mosca impazzita. Meno impazzita di quelli che comandano la baracca, però, un po’ di sale in zucca m’è ancora rimasto, giusto per dire che la vergogna non ha mai fine in questo stramaledetto paese di idioti rincoglioniti e fuori di testa.

Intanto vi posto questo64401_1671276704611_1318192721_1792858_268538_n1, a dopo.

Sacrifici

Per caso, leggo che la Rai ammonisce gli artisti a non pretendere dei compensi troppo elevati.

< La situazione economica del Paese richiede sacrifici> tuona molto responsabilmente un consigliere d’amministrazione Rai.

E così apprendo che il prossimo conduttore del famigerato Sanremo non avrà il MILIONE E MEZZO di Euro che si vocifera ,ma dovrà ACCONTENTARSI di un budget che non superi quello dello scorso anno e cioè   SOLO  NOVECENTOMILA Euro.

Sacrifici.

(perchè prima di pagare il maledetto canone, a settembre, con la multa e dopo ripetute minacce, non ci ho sputato sopra???perchè????)

E con questo, la raffinatezza del post precedente va a farsi friggere.

A proposito di mandare in coma una donna prendendola a pugni…

< Costernato, chiedo scusa>

Costernato? Chiedo scusa???

MAVAFFANCULO

Particolarmente motivata oggi nel lavoro ,io, dipendente pubblica.

♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

Perdere è una questione di metodo

bloggin'utile

Perdere è una questione di metodo

DaNein

L'iberté!!! Hégalité!!! Avv'inazzhé!!!

folletta baci baci

Perdere è una questione di metodo

ilpescatorediparole

Perdere è una questione di metodo

Navigando Controvento

Perdere è una questione di metodo

Daily Godot's Weblog

Quando arriva Godot...

I Care

Perdere è una questione di metodo

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

angelinablogblog

Perdere è una questione di metodo

ANTANDBUTTERFLY

Perdere è una questione di metodo

lavinia

Perdere è una questione di metodo

Valeriascrive

Perdere è una questione di metodo

Aboccaaperta

Perdere è una questione di metodo

stellablog

Perdere è una questione di metodo

La pioggia di settembre

Perdere è una questione di metodo

pensierini

Perdere è una questione di metodo

miscredente08

Perdere è una questione di metodo