Perdere è una questione di metodo

Archivio per agosto, 2009

Missing..

Lo so, sono sparita…ma il caldo mi uccide e cerco di star lontana dal pc il più possibile.

Sarò perdonata anch’io????

Annunci

La festa della perdonanza….

…forse potrei andarci anch’io….

Da non crederci.

Uffa, voglio la pioggia!!!!!

…e intanto buongiorno,un caffè????

caffe-illustrazione_k20870481

Ah, gli inglesi!!!!!

“””” Silvio, vecchio debosciato.”””

Chi avrebbe potuto dire di più e meglio???

Di nuovo al lavoro…

caffe-occhiali-grumo_pmk342881…ancora con un caldo caldissimo, riposata e con il cervello un po’ snebbiato, eccomi di nuovo al lavoro, e di nuovo a darvi un buongiorno al caffè.

L’Elba.

Mi è rimasta dentro una malinconia dolce e preferisco raccontarvela così

.[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/yDlYM0g3k_Y" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

La sagra dell’acciuga.

72-1-la-spezia-villa-villetta1Sono riuscita a non mancarla  per poco, ancora un giorno all’Elba e ciao…invece raperonzola si è diligentemente presentata all’appuntamento con le acciughe perchè non poteva non farvi poi un reportage come si deve.

Questa sagra si svolge a Cadimare, uno dei borghi marinari della Spezia, un borgo abbastanza agguerrito quando si tratta di partecipare al tradizionale Palio del Golfo e con una notevole tradizione marinara. Ho scoperto che all’interno di questo borgo esistono due fazioni, che si scontrano quando si tratta di organizzare le sagre….infatti a Cadimare si svolge anche la tradizionale sagra dei muscoli ( leggasi cozze), mannaggia a me questa m’è sfuggita, lo scontro si spinge al punto da coinvolgere l’amministrazione comunale che (non avendo di meglio da fare???) è dovuta più volte intervenire per evitare che la guerriglia tra muscoli e acciughe non finisse col rendere impossibile lo svolgimento delle due feste, costringendola così a mettere a disposizione due cucine e attrezzature diverse per i belliggeranti culinari.

Così, la sera del mio rientro dall’Elba, in compagnia della figlioletta e di un paio di amici, sono andata a curiosare a Cadimare, sperando di mangiare qualcosa di buono.

E ho mangiato, accidenti se ho mangiato!!!! Acciughe in tutte le salse e varietà…..

Per cominciare, il luogo. Bello, affascinante, questo borgo ,una finestra sul Golfo della Spezia, l’ultimo quartiere della città che si allunga fino ad affacciarsi nel comune di Portovenere……tavoli in piazzetta con luci e candele sui tavoli e per raperonzola, privilegiata dal caso, un tavolo lungo il molo, con il mare  a un passo che sciabordava romanticamente contro i gozzi e le barche parcheggiate e tutto il Golfo davanti agli occhi…

E poi….spaghetti con le acciughe ( anzi spaghetti con le ancioie) un sughetto squisito davvero,  filetti di acciughe sott’olio condite alla monterossina con olio e origano,acciughe marinate al limone, acciughe in scabeccio ( fritte e poi marinate con aceto,aglio e rosmarino), frittelle di acciughe, acciughe ripiene, acciughe semplicemente fritte, acciughe diliscate, impanate e fritte, acciughe in tortiera con pomodorini e patate…..le ho assaggiate tutte ragazzi e giuro che  erano davvero squisite.

Questa faccenda dello scontro a colpi di cozze e acciughe mi mette allegria perchè sarebbe una bella cosa se dirottassimo i nostri istinti violenti sul cibo e ci fronteggiassimo con ravioli e brasati…ma non so se questo modello potrebbe essere esportato…intanto vi posto una bella foto di Cadimare e vi lascio una buona notte …con la promessa di correre a leggere di voi prestissimo.

Rieccomi.

Sono di nuovo qui a darvi il buongiorno….in realtà son tornata domenica ma ho avuto pochissimo tempo da dedicare al blog,la piccoletta è ancora qui, va via domani e il tempo quando c’è lei scappa…..l’Elba è bellissima, ho un mucchio di cose da raccontarvi e non ho mancato la sagra delle acciughe…..adesso si torna al lavoro, ancora due o tre giorni….mi è un po’ mancato il blog in questo scorcio d’estate, mi siete mancati tutti e ho voglia di leggervi,come ritrovare degli amici che non si incontrano da un po’…intanto un buon caffè, per svegliarci con un sorriso in questa assolata , colazione0011calda giornata d’agosto.

Non so più nemmeno che giorno è….

……questo mi aiuta a capire che davvero ho staccato la spina, anche se non sono  partita per nessuna località di vacanza. Ma ho  fatto davvero vacanza, in questi giorni, come non mi era mai successo, neanche quando sono lontana da casa….ho lasciato che il sole e il mare mi assorbissero tutta e mi sono consegnata anima e corpo ai profumi di questa estate caldissima.Solo oggi ho guardato la cassetta della posta…rendetevi conto. Un blackout totale che mi ha fatto davvero bene, mi ha completamente rigenerata, ha spazzato via un po’ dello stress accumulato, mi ha ridato allegria e vitalità…unico rimpianto ,aver trascurato il blog e gli amici di blog, imperdonabile ma necessario.

Perciò eccomi qua a raccontarvi che la piccola è tornata dal suo viaggetto in Corsica, con gli occhi abbagliati dalle spiagge e dai paesaggi che ha visto,con l’aria un po’ molle di chi ha gironzolato un po’ troppo, ma allegra per aver visto un altro pezzo di mondo che le è sembrato affascinante e incontaminato.

Almeno per gli standard a cui siamo abtuati, ovviamente.

Domani mi aspetta qualche giorno all’Elba, ospite di amici, giusto per passare il ferragosto insieme…ma sarò qui in tempo per la ormai attesissima sagra delle acciughe,non temete.

Non so più chi è il nostro Sire, me lo sono dimenticato, in compenso ho fraternizzato con un numero imprecisato di vù cumprà, tanto perchè non pensassero che in questo paese esistono solo stronzi…..ho sentitoparlare di stipendi differenziati tra nord e sud ma non voglio neanche pensarci adesso, del resto, ben gli sta a chi l’ha votato, a chi s’è abbracciato la lega fraternamente…pensieri cattivi e senza senso, lo so, pensieri estivi, diciamo.

E mentre sento i grilli cantare, sì li sento davvero, l’ho già scritto,ripensando ai miei malumori, ai fallimenti, agli errori ,e alle parole non dette, riesco a ricordarmi dell’immensa fortuna di vivere, di godere delle mille piccole dolci cose che la vita mi regala ogni giorno, perchè solo quelle piccole dolci cose ho deciso di vedere, oggi, e per quelle mille piccole dolci cose vale la pena di vivere.

Domani partenza, ma lunedì sera sarò qui, a raccontarvela.

Buona notte con questa bellissima canzone di fossati, che condivido parola per prola, verso per verso, emozione per emozione.

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/UZAYKBiOvh0" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

censure….

….e per guastare subito l’atmosfera un po’ rilassata, leggo che i due capri espiatori ( cito Coccoina) di Bologna sono in partenza per le vacanze, isole pontine, dicono….magari potevano anche non farcelo sapere no? ma l’informazione è libera….

Io,vagabonda.

Son qui, dopo un paio di giorni di silenzio, un po’ perchè la piccola e annesse amiche mi hanno portato via un po’ di tempo, un po’ perchè ieri mattina, una volta salutate e abbracciate tutt’e tre con le solite raccomandazioni di rito e quello sfarfallio di paura nella pancia che ogni genitore sa cos’è,visto che sono partite per la loro vacanza in Corsica, la raperonzola vagabonda che vi scrive  è stata al mare, a godersi il farenulla delle ferie, il sole, il mare, gli amici,il cazzeggio, insomma, i primi giorni di ferie e di riposo.

Da vera vagabonda non ho acceso nemmeno il pc e non ho guardato un tg, ho cercato di iniziare un percorso di disintossicazione dallo stress…non so se ci riuscirò, al momento so di stare un po’ meglio, di non latrare più ogni cinque minuti e di non avere il solito mal di testa che mi trapana il cervello.

Me ne sto beata al mare da mattina fino a quando non cala la sera ed è un momento bello, dolce e sereno, poi una corsa a casa e di nuovo fuori, a cercare un po’ di fresco che non sia artificiale….ma stasera son qui, a darvi un saluto, dopo un paio di giorni di ubriacatura è bene fermarsi un attimo e , nella lentezza delle mie giornate, metterci dentro anche questo spazio tutto mio e vostro.

P.S. Tra poco inizia la sagra dell’acciuga, e mi hanno raccontato cose molte interessanti al proposito….

BOLOGNA,29 ANNI FA.

strage-bologna1

Quando andiamo tutti via, la sera.

_7290028

Chiedo scusa.

Di ritorno dal mare e con la prospettiva di una sagra del raviolo, stasera (non ridete,please!!!!) ho dato un’occhiata a repubblica e l’idea  del megashow I love Silvio mi ha dato un senso di disgusto micidiale.

Non è che gli altri siano tutti santi, in Francia meno che mai, ma almeno non si sputtanano da soli.

Buonanotte.

Mi metto al pc solo adesso, un po’ affastinata dall’arrivo della piccola con due amiche venute a passare il finesettimana qui, arrivate caldecalde da BO, praticamente appiccicose come marmellata…però pronte a partire tutte martedì per una vacanza in Corsica… le ho nutrite, rinfrescate, coccolate e..invidiate tutt’e tre, perchè in Corsica non ci sono mai stata e mi piacerebbe andarci…però assaporo questo weekend che prelude alle ferie,perchè da lunedì finalmente basta lavorare, solo mare,mare e mare…..con una piccola vacanza intorno a ferragosto ..perciò, sarò qui, a raccontarvi le solite piccole cose di tutti i giorni, fino alla noia.

Intanto, vi lascio una buonanotte d’autore.

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/HYBhn9UGZv0" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

Perdere è una questione di metodo

bloggin'utile

Perdere è una questione di metodo

DaNein

L'iberté!!! Hégalité!!! Avv'inazzhé!!!

folletta baci baci

Perdere è una questione di metodo

ilpescatorediparole

Perdere è una questione di metodo

Navigando Controvento

Perdere è una questione di metodo

Daily Godot's Weblog

Quando arriva Godot...

I Care

Perdere è una questione di metodo

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

angelinablogblog

Perdere è una questione di metodo

ANTANDBUTTERFLY

Perdere è una questione di metodo

lavinia

Perdere è una questione di metodo

Valeriascrive

Perdere è una questione di metodo

Aboccaaperta

Perdere è una questione di metodo

stellablog

Perdere è una questione di metodo

La pioggia di settembre

Perdere è una questione di metodo

pensierini

Perdere è una questione di metodo

miscredente08

Perdere è una questione di metodo