Perdere è una questione di metodo

Archivio per la categoria ‘Attualità’

……

“Tutto questo, noi lo abbiamo ereditato. Ma per farlo davvero nostro, lo dobbiamo conquistare.”

Annunci

…il colapasta…

….e ormai siamo al famoso colapasta in testa…
Mi candido (arancione e pettoruto,la mummia con due parole getta nel panico mezzo mondo),no Alfano potrebbe essere il nuovo premier (Angelino Jolie strabuzza ancor di più le biglie e si ravvia ,con fare civettuolo,un inesistenze ciuffo),però potrei appoggiare Monti (il Presidente del Consiglio,con molto aplomb,lo scosta come un peluzzo dalla manica del loden),no attualmente il candidato alla presidenza del consiglio sono io (molti si strappano indecorosamente le vesti)
Ma un TRATTAMENTO SANITARIO OBBLIGATORIO ???????

Oggi

Uno sguardo dalla finestra dell’ufficio,la bellezza di questi colori che ti esplodono negli occhi e la tristezza che ti prende pensando a quanto è grande la stupidità che ti acceca e ti fa dimenticare quanto può essere bello il mondo….se vivessimo in pace.

E non si dorme…

….ormai non conto più le notti lunghe tra ansie per la pioggia e insonnie varie…ma stasera sono qui a tifare obama…sarò anche stupida ma anche se sono passati quattro anni (una vita!!!) sento ancora un po’ di entusiasmo per quell’uomo che,in ogni caso,solo per essere un afroamericano pieno di passione,è comunque entrato nella storia,E non ditemi nulla di diverso…noi siamo ancora qui a discutere con nani imbalsamati e marmaglia varia…non abbiamo proprio niente da insegnare a nessuno.

Immagine

La lunga attesa

I casi della vita…

Quando ho scoperto che ieri sera,mentre io cazzeggiavo con gli amici in un bar del centro,Uolter annunciava urbi et orbi che dopo soli trentasei anni aveva preso la dolorosa decisione di scollarsi da uno scranno parlamentare(o no),ho pensato per un attimo che riesco sempre a mancare gli appuntamenti con la storia.Ma ho concluso che un bicchiere di Falanghina ne valeva comunque la pena.E che la prossima trasmissione di Faziofabio in onda di domenica mi darò direttamente ai margarita.Hai visto mai….

Questa era Vernazza

388076_313609115321319_116015371747362_1537042_399351000_n11

Genova

E oggi è toccato a Genova…

Noi siamo qui,in allerta due fino a domenica compresa.Dovesse piovere di nuovo con violenza….mezza Val di Vara franerà….di Vernazza poi temo che non rimarrà più nulla.
Molte strade sono già chiuse,paesi evacuati…..aspettiamo.
E intanto guardiamo sconvolti la follia che si è scatenata in un altro pezzo di Liguria.

Vi penso.

Monterosso,ieri

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/hyLFYdqOhRw" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Ho il cuore spezzato

Voi,amici miei,sapete quanto ami la Liguria e oggi è un giorno terribile.Io sto bene e posso considerarmi fortunata perchè l’unico problema è solo l’allagamento della zona industriale e l’acqua che al momento non è potabile….ma l’intera provincia spezzina è in ginocchio.Tre ore di nubifragio hanno distrutto ponti,strade,case,vite.Ho le lacrime agli occhi al pensiero di chi ha perso tutto,ho il cuore spezzato alla vista delle adorate Vernazza e Monterosso quasi spazzate via.Siamo qui,con gli elicotteri che da ieri sera non si sono mai fermati,con la devastazione negli occhi e la rabbia per la cieca ottusità umana che ci ha portati a questo punto.Siamo qui,noi spezzini (perchè tale sono ormai,per scelta di vita) a guardare sconvolti il territorio stuprato e offeso e sfregiato dalla natura stanca di sfruttamento cieco e senza freni.Siamo qui…irraggiungibili da Genova e da Pontremoli,ferrovie ferme per frane,autostrade chiuse per frane,strade chiuse per frane,ponti crollati per la furia dei fiumi,fango dappertutto.Vi penso.

Basta

Ora, verrebbe da dire che un capo di governo capace di dichiarare che se dovesse cambiare nome al suo partito lo chiamerebbe” forza gnocca” meriterebbe solo un bel paio di calcioni sui denti…se non fosse che nel frattempo i suoi amici di padania ,per zittire una signora,un’onorevole,esponente​ dell’opposizione,le urlano di andare a farsi scopare….per cui sembra inutile dire qualunque cosa a chicchessia,da queste parti.E pregare Dio,Allah,Buddha o chi vi pare,persino Bersani, di liberarci in qualche modo da questa marmaglia bastarda.
Perchè potrebbe capitare che noi,popolo bue,un bel giorno decidiamo che basta.

Speriamo presto.

Riflessioni da bar sport

Mentre tutto va a catafascio,assediati da loschi individui prezzolati e maiali travestiti da uomini di stato, con le zoccole in prima linea a difendere la loro zoccolaggine anzi ,a sfoggiarla su magliette dalle scritte provocatorie (pagate da noi,s’intende),il Presidente Napolitano tira le orecchie a bossi (minuscolo) ecc..sottolineando che la secessione è una cosa fuori dalla realtà e dalla storia. Anche dalla geografia,aggiungo io,visto che la padania proprio non esiste e se la sono inventata lì per lì,a scopo folkloristico ed elettorale,che poi in questo Paese allucinato è la stessa cosa.
Sta diventando paranoico tutto,dal governo che non sa non vuole e non può governare nulla, ma non ci pensa nemmeno a levarsi di torno,all’opposizione che strepita di passi indietro e dimissioni che nessuno darà mai,alla tivù di stato ( di stato?boh) coi proclami di minzolini e ferrara (minuscoli,tutt’e due) che fanno letteralmente vomitare chi volesse ascoltarli (io non ci provo neanche,non ho ammazzato nessuno,non ancora almeno) passando per la 7 e sky e giornali vari,tutti avvitati attorno alle maialate di stato e alle puttanelle di primo pelo,intervistate come delle star,tamarre e ignoranti al punto giusto,così imbevute di questa ormai ventennale incultura da dichiarare tranquillamente “le racchie a casa” (dimenticando,ovviamente,perlomeno due cose e cioè che non necessariamente bisogna avere un bel culo per fare strada nella vita,nella vita normale,intendo,e che non necessariamente occorre essere racchie per non essere puttane)…e se avessimo mai pensato che la legge è uguale per tutti,togliamocelo dalla testa,è chiaro che non è così.Intanto ,lontano dalle luci della ribalta,la fame infuria e il pan ci manca ( o presto ci mancherà) e il popolo sovrano invocato da quel beduino di bossi potrebbe limitarsi a sventolare bandiera bianca e punto.
Ma anche no.
Io intanto ,inevitabilmente,mi chiedo cosa stia passando per la testa a quel beneducato signore che ha avuto la sventura di trovarsi a fare il Presidente della Repubblica nel momento forse più basso,tragico e volgare della nostra storia.Non posso che ammirare il suo senso di responsabilità e il suo spirito di servizio,alla sua età ci vorrebbe niente a tagliare la corda e lasciarci a sbrogliarcela col debito pubblico,i ladri e le puttane e un premier che avrebbe bisogno almeno di qualche (qualche?) seduta di psicoterapia.
Perciò mi viene spontaneo ringraziarlo ,quest’anziano elegante signore che, ripensando al Suo passato e alla Sua storia,non può che soffrire guardando lo scempio che abbiamo fatto dell’Italia,del diritto,della morale e purtroppo anche del futuro dei nostri figli.
P.S.chiedo scusa per il linguaggio piuttosto colorito,ma è anche giusto chiamare le cose col loro nome.

Non ce la posso fare

No,non ce la posso proprio fare a non imbestialirmi quando mi capita di dare un’occhiata ai giornali e alla tivù.
Ieri sera,ho fatto la follia di guardare su la 7 Piazza Pulita e mi sono venuti nell’ordine,i brividi,il magone,la nausea,la tristezza,la rabbia.
Non se ne può più di zoccole,appalti,intercettazioni,gente che parla come scaricatori di porto,ministri che annunciano tristemente in tivù che con centoquaranticinquemila euro l’anno (+benefit vari…) rimane ben poco per vivere….BASTA.Basta davvero.
Stiamo andando a gambe all’aria,siamo con un piede nella fossa e questi si preoccupano di salvarsi il didietro e stop.
E chiedono al Paese,a quelli che davvero pagano le tasse,di pagarne ancor di più,di fare sacrifici sacrifici e ancora sacrifici.La scuola pubblica è un cumulo di macerie,la sanità non ne parliamo nemmeno,la crisi economica ci ha messo in ginocchio,i nostri giovani le loro lauree e i loro master possono usarli per fare quello che voi di sicuro immaginate…quelli che hanno avuto la sventura di iniziare a lavorare abbastanza giovani si sono beccati tutte le riforme della pensione possibili e immaginabili e pur avendo versato per decenni fior di quattrini per garantirsi una vecchiaia decente,in pensione non ci andranno da vivi,e se mai fosse il loro personale TFR verrà ulteriormente trattenuto dallo stato…e si sta ancora a parlare di zoccole,esili,giovani e belle…e di un signore ormai frollato che le ordina al telefono come fossero una pizza margherita…Basta.
Facciamola finita,in qualche modo.
E davvero,io non ce la posso fare ancora a vederli e sentirli.
Divento pazza.

Le parole per dirlo

E’ difficile dire qualcosa davanti allo scempio che ci circonda…ho dato un’occhiata a qualche post di solo un anno fa,forse meno,e il disgusto,lo sdegno che ci spingeva (me e voi) a scrivere parole pesanti contro questo governo mi fanno quasi tenerezza.
Quello che è successo dopo,quello che sta succedendo…merita parole di fuoco e io temo di non averne a portata di mano,parole sufficientemente grosse e terribili per esprimere i miei sentimenti al riguardo….pensavamo di aver toccato il fondo,e invece no,il fondo era di là da venire,il ridicolo nostro personale è ormai planetario e non è ridicolo,è tragico.
Travolti.
Non trovo un altro aggettivo per descriverci,noi italiani.
Distrutti.
O forse è che le parole non servono più,non bastano più per affrontare la rovina economica,sociale,politica e morale che ci ha ormai schiacciati e ridotti a sudditi desolati di un gruppo di malavitosi irresponsabili e viziosi.

E quel che è peggio è il dubbio che il fondo,quello vero,non l’abbiamo ancora visto.

CAROGNE

Niente contributo dai redditi più alti,niente aumento dell’Iva,niente patrimoniale,niente recupero dei fondi rientrati in italia (minuscolo) con lo scudo fiscale,niente riduzione dei costi della politica…che cosa resta?…solo i ticket sanitari,le detrazioni fiscali azzerate per chi le tasse le paga davvero,il blocco dei contratti,il blocco delle progressioni di carriera,lo scippo del TFR e il vero e proprio ladrocinio dei soldi spesi per riscattare lauree,soldi veri non quelli del monopoli.E’ vero,è stata migliorata, questa manovra,è più equa….dipende solo da quale punto di vista.Brindate pure,B.e compagnia bella,ne avete tutti i motivi. Comunque grazie governo,grazie stato,grazie mille a tutti,opposizione compresa.

Tangenti per due milioni

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/U0BeCEpDdwU" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

SIIIIIIIII

254351_10150224555592855_196502997854_7183538_5464186_n

Dio, che ansia…

260058_129536547125248_100002067115430_227824_5428310_n

Luci a San Siro…..

milano_pp51

Sììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììì

231165_215646878454964_168411659845153_876606_1635100_n111

♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

Perdere è una questione di metodo

bloggin'utile

Perdere è una questione di metodo

DaNein

L'iberté!!! Hégalité!!! Avv'inazzhé!!!

folletta baci baci

Perdere è una questione di metodo

ilpescatorediparole

Perdere è una questione di metodo

Navigando Controvento

Perdere è una questione di metodo

Daily Godot's Weblog

Quando arriva Godot...

I Care

Perdere è una questione di metodo

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

angelinablogblog

Perdere è una questione di metodo

ANTANDBUTTERFLY

Perdere è una questione di metodo

lavinia

Perdere è una questione di metodo

Valeriascrive

Perdere è una questione di metodo

Aboccaaperta

Perdere è una questione di metodo

stellablog

Perdere è una questione di metodo

La pioggia di settembre

Perdere è una questione di metodo

pensierini

Perdere è una questione di metodo

miscredente08

Perdere è una questione di metodo