Perdere è una questione di metodo

Archivio per la categoria ‘Aiutoooo…..’

…il colapasta…

….e ormai siamo al famoso colapasta in testa…
Mi candido (arancione e pettoruto,la mummia con due parole getta nel panico mezzo mondo),no Alfano potrebbe essere il nuovo premier (Angelino Jolie strabuzza ancor di più le biglie e si ravvia ,con fare civettuolo,un inesistenze ciuffo),però potrei appoggiare Monti (il Presidente del Consiglio,con molto aplomb,lo scosta come un peluzzo dalla manica del loden),no attualmente il candidato alla presidenza del consiglio sono io (molti si strappano indecorosamente le vesti)
Ma un TRATTAMENTO SANITARIO OBBLIGATORIO ???????

Annunci

Ci risiamo

Nell’anno di Governo Monti, l’Italia ha dovuto pagare il conto drammatico lasciato in eredità dal Governo Berlusconi-Bossi-Tremonti. È incredibile il tentativo di riscrittura della storia recente compiuto in queste ore dal Pdl. Il Governo Monti ha dovuto rispettare gli impegni irresponsabili assunti dal Governo precedente. Innanzitutto, l’obiettivo di pareggio di bilancio nel 2013. Nessun Paese nell’euro-zona ha assunto tale obiettivo. Neanche quelli impegnati nei programmi di salvataggio definiti da Commissione europea, Bce e Fmi. Soltanto l’Italia di un impresentabile Berlusconi che, privo di credibilità politica, tentava di assicurarsi qualche mese in più a Palazzo Chigi con impegni capestro. Il Pdl oggi critica la politica economica del Governo Monti dopo aver sottoscritto a Bruxelles tutti gli impegni che poi il governo Monti ha dovuto rispettare. In particolare, il six pack, poi formalmente trasformato in fiscal compact. Inoltre, il Pdl dimentica di aver lasciato a novembre 2011 un buco nei conti pubblici di 20 miliardi che, senza le misure del Decreto “Salva-Italia”, avrebbe portato al taglio brutale e pesantemente regressivo delle detrazioni per reddito da lavoro e famigliari a carico: oltre mille euro in più a famiglia, tre volte l’importo dell’aumento medio dell’Imu sulla abitazione di residenza. Inoltre, il Pdl nasconde che tutti i trend di peggioramento del quadro macroeconomico sono cominciati nella prima metà del 2011: dalla contrazione del Pil all’impennata della disoccupazione, dall’aumento del debito pubblico all’aumento delle tasse (dall’Iva, all’Imu sui beni strumentali delle imprese) e al soffocamento di Regioni, Province e Comuni attraverso i tagli orizzontali alla sanità e al welfare. Come ovunque in Europa, anche la destra italiana non resiste al richiamo del populismo e cavalca la sofferenza sociale da essa provocata.
Stefano Fassina

Lo pubblico per rammentare a qualche berlusconiano della prima ora,e ne conosco alcuni,che sbraitano contro il governo attuale (verso il quale per altro non nutro simpatie) come e perchè siamo arrivati fino a qui.Memento inutile,ovvio,perchè certa gente non legge più di tre righe convinta com’è di sapere tutto e di aver capito tutto così,per dono divino…
Dopodichè non voglio nemmeno più parlare di quel personaggio squallido e impresentabile che continua,prigioniero del suo delirio,a tenerci in ostaggio. Molte disgrazie si sono abbattute su questo miserabile Paese ma nessuna peggiore,negli ultimi venti anni,di quell’essere immondo e della schifosa marmaglia che lo circonda.

Che serate!!!!

Non per tirarsela ma siamo di nuovo in allerta massima,c’è un tempo fuori che fa paura,il vento ulula,piove a secchiate,domani di nuovo scuole chiuse e ..insomma non se ne può più.E i fiumi salgono…..

Malinconie

O forse solo incazzature sotto mentite spoglie.
Non si può più vedere un giornale neanche da lontano,di accendere la tivù nemmeno se ne parla…ti passa la voglia di tutto tranne che di urlare un basta così forte da essere capace di attraversare tutto intero questo nauseabondo Paese,di demolire pareti e spaccare vetri…un basta immenso,che ti rimane chiuso nel petto e non ti viene neanche più da smoccolare nè scrivere nulla, affogata nella melma che ormai ti è arrivata alla gola e anche quel basta lì ne uscirebbe strozzato.

Uffi…

…invece di andare a cercare gli amici sto diventando scema per capire alcune anzi moltissime cose di questo luogo!!!
scrivere tre o quattro istruzioni in italiano semplici e chiare no,eh?

Un aiutino…

Qualcuno potrebbe spiegarmi come fare a inserire un avatar?

CIAOOOO

Trovatemi vi prego!!!!Sono io,Raperonzola,raperonzolissima!!!!

Nevica

…della serie non facciamoci mancare nulla s’è anche messo a nevicare,che per noi,gente di riviera anche un millimetro di neve diventa una tragedia.

Vabbè

..prendiamola così,dopo alluvioni,frane e disastri vari anche il terremoto ha pensato bene di venirci a trovare….molta paura,ieri,nella mia casa appollaiata al quarto piano e completamente libera su tutti i lati….un gigantesco elastico sembrava che volesse scagliarla nel nulla…ma va tutto bene,niente danni e si tira a campare.
Buon sabato

Se tutto va bene siamo rovinati

Cercasi Bruto DISPERATAMENTE!

Non ce la posso fare

No,non ce la posso proprio fare a non imbestialirmi quando mi capita di dare un’occhiata ai giornali e alla tivù.
Ieri sera,ho fatto la follia di guardare su la 7 Piazza Pulita e mi sono venuti nell’ordine,i brividi,il magone,la nausea,la tristezza,la rabbia.
Non se ne può più di zoccole,appalti,intercettazioni,gente che parla come scaricatori di porto,ministri che annunciano tristemente in tivù che con centoquaranticinquemila euro l’anno (+benefit vari…) rimane ben poco per vivere….BASTA.Basta davvero.
Stiamo andando a gambe all’aria,siamo con un piede nella fossa e questi si preoccupano di salvarsi il didietro e stop.
E chiedono al Paese,a quelli che davvero pagano le tasse,di pagarne ancor di più,di fare sacrifici sacrifici e ancora sacrifici.La scuola pubblica è un cumulo di macerie,la sanità non ne parliamo nemmeno,la crisi economica ci ha messo in ginocchio,i nostri giovani le loro lauree e i loro master possono usarli per fare quello che voi di sicuro immaginate…quelli che hanno avuto la sventura di iniziare a lavorare abbastanza giovani si sono beccati tutte le riforme della pensione possibili e immaginabili e pur avendo versato per decenni fior di quattrini per garantirsi una vecchiaia decente,in pensione non ci andranno da vivi,e se mai fosse il loro personale TFR verrà ulteriormente trattenuto dallo stato…e si sta ancora a parlare di zoccole,esili,giovani e belle…e di un signore ormai frollato che le ordina al telefono come fossero una pizza margherita…Basta.
Facciamola finita,in qualche modo.
E davvero,io non ce la posso fare ancora a vederli e sentirli.
Divento pazza.

Sere

Oddio quanto sono triste stasera!!!
Mi preferisco incazzata e mugugnante e invece….ci stanno saccagnando e noi,,,zitti e a cuccia.
Da farti passare la voglia anche di mandarli affanculo.

Le parole per dirlo

E’ difficile dire qualcosa davanti allo scempio che ci circonda…ho dato un’occhiata a qualche post di solo un anno fa,forse meno,e il disgusto,lo sdegno che ci spingeva (me e voi) a scrivere parole pesanti contro questo governo mi fanno quasi tenerezza.
Quello che è successo dopo,quello che sta succedendo…merita parole di fuoco e io temo di non averne a portata di mano,parole sufficientemente grosse e terribili per esprimere i miei sentimenti al riguardo….pensavamo di aver toccato il fondo,e invece no,il fondo era di là da venire,il ridicolo nostro personale è ormai planetario e non è ridicolo,è tragico.
Travolti.
Non trovo un altro aggettivo per descriverci,noi italiani.
Distrutti.
O forse è che le parole non servono più,non bastano più per affrontare la rovina economica,sociale,politica e morale che ci ha ormai schiacciati e ridotti a sudditi desolati di un gruppo di malavitosi irresponsabili e viziosi.

E quel che è peggio è il dubbio che il fondo,quello vero,non l’abbiamo ancora visto.

Questo sindacato

Oggi,per puro caso,mi è capitato tra le mani un giornale locale di cui, per correttezza,non faccio il nome.E’ un quotidiano che non leggo davvero mai perchè lo trovo veramente orrendo.Comunque oggi era lì e ci ho dato un’occhiata.Ho letto un articolo che si riferiva allo sciopero generale proclamato dalla CGIL.

Ovviamente ,le lodi agli altri sindacati,seri e responsabili,che non ci pensano nemmeno, a scioperare,si sprecavano.L’autore (o l’autrice) del pezzo si chiedeva costernato come fosse mai possibile essere così irresponsabili e non capire che questo è il momento di stringersi forte forte,tutti insieme appassionatamente,di tenersi per mano,per affrontare la terribile congiuntura.L’autore (o l’autrice) si domandava perplesso/a perchè,proprio in Italia,ci sia ancora un sindacato così becero da voler imbracciare il fucile(cit.più o meno a memoria) mentre nel resto d’Europa nessun sindacato si è fatto venire in mente di scendere in piazza per contestare le misure adottate dai governi per fronteggiare la crisi.

Ora,io non so se questo sia proprio vero…capisco poco di politica e leggo più volentieri di poesia…ma non vivo sulla luna,e pur molto sprovveduta,vorrei dire a quel/quella tale giornalista che così dolorosamente s’interrogava sulla scarsa sensibilità e intelligenza del MIO sindacato che sì,forse nel resto d’Europa CERTE cose non succedono,ma non ne succedono nemmeno ALTRE…ad esempio NON si puniscono i ceti più deboli e NON si proteggono gli evasori fiscali,i ladri e le zoccole di regime,NON si trattano sempre i lavoratori come delle merde da schiacciare,NON si chiedono sacrifici enormi a chi ne fa già tanti conservando contemporaneamente i PROPRI privilegi e le PROPRIE ricchezze alla faccia della crisi, NON si chiede ai MENO fortunati di risolvere i problemi senza mettere le mani in tasca ai PIU’ fortunati.Forse NON si esamina una manovra economica così dura e difficile nella Commissione Affari Costituzionali del Senato senza che NESSUN esponente di questo salvifico governo si DEGNI di essere presente.

E’ vero,avrei voluto che il sindacato così insensibile al bene del Paese avesse provato con maggiore convinzione a coinvolgere le altre forze sindacali, ma è andata così…..e sì,sono d’accordo anch’io sul fatto che questo sarebbe stato il momento di stare più uniti che mai e cercare di salvare il salvabile,magari stringendosi persino al cuore del Caro Grondante (cito Zucconi? forse) a patto, però, che il SANGUE di cui gronda il suo cuore non fosse solo il NOSTRO.

Se ne sono accorti

Questo Paese sta saltando in aria.

Forse se ne sono accorti.

Voglio traslocare il blog…

….ditemi cosa devo fareeee….voglio spostarlo così com’è,tutto intero, con tutte le stupidaggini e le incazzature postate negli ultimi tre anni…..aiutatemi,che razza di amici siete?????

Poufff….

Dopo aver letto che il capo, nonchè nostro signore e padrone  dichiara, nell’ordine, che:

– Non ha alcun timore di farsi giudicare ( caspita, è per quello che è sempre dai giudici!!!),

–  Ha diritto come ogni  altro cittadino (anch’io) di farsi giudicare dal suo giudice naturale ,che non è stato fatto apposta per lui ( ma dai..) e cioè il  Tribunale dei Ministri ( se sceglieva sua zia faceva più bella figura),

– Ha la coscienza  assolutamente tranquilla ( presumo che anche Jack lo squartatore la pensasse così),

– Farà una Riforma della Giustizia che ridisegnerà il volto dello Stato  ( e te credo!!!),

– Va avanti per il bene del Paese…

…e qui mi fermo,perchè mi viene voglia di distruggere la tastiera mentre scrivo queste cose…

…….insomma ,dopo aver letto queste serie e interessanti cosucce, i miei palloncini hanno fatto pouff…ed io sono precipitata, naturalmente in un mare di fango.palloncino1-300x1911

Posso volare via per un po’? (in attesa di tempi migliori..)

bettyboop19-gif12

Grazie,Gad Lerner

Vivo davvero su un altro pianeta se una trasmissione seria e intelligente come quella di Gad Lerner può essere definita un ” postribolo televisivo”……

Voi che ne pensate?

Ma la domanda vera è un’altra.

Come è possibile che nessuno dico nessuno ( e non parlo degli oppositori, parlo dei suoi scherani-dipendenti-leccaculo o amici, ammesso che ne abbia non a pagamento) gli dia un piccolo, amichevole consiglio?

Com’è possibile  che nessuno (vedi sopra) gli dica che ormai, queste sortite deliranti oltre che arroganti e offensive verso tutti e tutto, compreso il senso comune, fanno solo orrore a tutti, lasciano l ‘immagine impietosa di un piccolo dittatorello , di un vecchio incarognito e prepotente, di un bambino ricco e viziato?

Com’è possibile che un ‘ Istituzione, una carica dello Stato di tale importanza possa essere così deturpata, infangata, mortificata gratuitamente?ogni giorno, ogni notte, a tutte le ore di tutti i giorni di tutti i mesi di tutti gli anni ormai che Dio manda in terra?

Com’è possibile che nessuno ( continua a vedere sopra) si decida a dirgli di curarsi davvero, prima che sia troppo tardi????

Vi risparmio cosiderazioni su cosa implica questo atteggiamento, su cosa vuol dire arrogarsi diritti d’offesa a chiunque lo contraddica, su quali considerazione può avere una persona così rispetto alle donne ecc..ecc…mi sembrano parole sprecate,ormai.

Chi vuol vedere, ha visto. Chi vuol sapere, sa.

Gli asini non volano e la forza di gravità esiste e la Terra non è quadrata, perciò inutile sprecare fiato.

Però voglio dire grazie a Gad Lerner che  con quel suo  ” ora basta, lei è un cafone “, ha detto  finalmente quello che noi tutti pensiamo, al di là dei torti e delle ragioni, al di là degli schieramenti, delle menzogne e delle verità…..per semplice, elementare questione di civiltà, di educazione, di convivenza sociale.

(noi  tutti che viviamo su Marte,ovviamente)

Non parlava di me

Il capo…” Bertone non parlava di me”

Sta a vedere che parlava di me!!!!

♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

Perdere è una questione di metodo

bloggin'utile

Perdere è una questione di metodo

DaNein

L'iberté!!! Hégalité!!! Avv'inazzhé!!!

folletta baci baci

Perdere è una questione di metodo

ilpescatorediparole

Perdere è una questione di metodo

Navigando Controvento

Perdere è una questione di metodo

Daily Godot's Weblog

Quando arriva Godot...

I Care

Perdere è una questione di metodo

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

angelinablogblog

Perdere è una questione di metodo

ANTANDBUTTERFLY

Perdere è una questione di metodo

lavinia

Perdere è una questione di metodo

Valeriascrive

Perdere è una questione di metodo

Aboccaaperta

Perdere è una questione di metodo

stellablog

Perdere è una questione di metodo

La pioggia di settembre

Perdere è una questione di metodo

pensierini

Perdere è una questione di metodo

miscredente08

Perdere è una questione di metodo