Perdere è una questione di metodo

Archivio per marzo, 2008

Come al solito/2…

a7ce675499cf91ecc3ebffa9cde1f9d91.jpg…nottambula, ormai io sono quella della notte, ma trovo sempre mille cose da fare prima di piazzarmi al pc, compreso chiacchierare un po’ al telefono con qualche amica, consolare la piccola che ha scoperto che le hanno clonato il bancomat grazie a una telefonata della banca (fortunatamente son riusciti a bloccarlo e il danno è stato limitatissimo), leggere questo libro di un autore spagnolo che non conoscevo ( la storia che racconta mi ricorda incredibilmente un film di Almodovar, piena di donne e di problemi ,ma anche di forza) e infine last but not least, imprecare ascoltando di passaggio le notizie su skynews ( ricomincio a bannare il tg rai , considerato che il tg3 riesco sempre a perdermelo e comunque sky è più veloce e non mi fa vedere il nano troppo a lungo).

Stamattina ero davvero in semicoma , effettivamente l’ora legale mi ha stroncata, la mia tragedia è che la sera mi sento pimpante e andrei avanti chissà fino a che ora, poi al mattino sclero di brutto…(è l’età, bellezza).

Domattina poi ho anche un seminario che riguarda gli infortuni sul lavoro, pensate un po’ che paese di ipocriti, per cui dovrò cercare di raggiungere una certa lucidità almeno intorno alle nove…

Bene, dopo quella delle crostate che noi care donnine padrone indiscusse del focolare domestico prepareremo per accogliere i nostri guerrieri di ritorno dalle fatiche elettorali ( ma perchè ci è toccato questo qui? ma cosa abbiamo fatto di male ? ma quali e quanti peccati dobbiamo ancora scontare?) penso di aver sentito quasi tutto, varrebbe la pena di mettere insieme un bestiario delle sciocchezze che il nostro prossimo premier ( e, nel futuro, anche prossimo presidente della repubblica, visto il suo indiscusso equilibrio e la sua statura morale e politica, come papa non ha speranze, peccato) va dicendo…ma ho il dubbio tremendo che ne dovrò sentire di peggiori, perciò conviene attrezzarsi di vari generi di conforto vedi buoni libri, buona musica,buoni film ( meno male che ricomincia Lost!!!) e mandarlo a quel paese tutte le volte che ci toccherà vedere la sua faccia di cartone.

Vi racconto questa cosa buffa (e un po’ triste).Ieri mattina ( mattina…diciamo dopo le 12,30) mentre uscivo per andare ai miei bighellonamenti già noti, incontro una signora (quasi una “sittantina” direbbe Camilleri) che abita una casetta indipendente qua vicino, fermo un attimo l’auto per salutarla e chiederle come sta  e dopo i soliti convenevoli , mentre sto per ripartire dicendo “vado un po’ al mare” lei mi guarda dritta negli occhi e mi fa ” lei è una donna fortunata!”io cerco di sgamare e le dico che ogni medaglia ha il suo rovescio ma lei, quasi incavolata, ripete ” lei è fortunata” e poi mi saluta brontolando che ha la pentola sul fuoco. A me un po’ è venuto da ridere un po’ no, perchè so bene che la signora in questione tanto felice non è , perchè si è tenuta un marito infedele per tanti anni, ma non l’ha mai davvero perdonato e adesso si lascia ancora tiranneggiare e gli prepara , magari, lei sì, le crostate. Mentre andavo a prelevare la mia amica ho continuato a pensare alla signora G.,alla rabbia che non riusciva a nascondere, all’ammonimento che ho sentito nelle sue parole, a quel dito alzato che mi agitava davanti al viso mentre mi ripeteva che sono fortunata, ai suoi occhi sconfitti.

Ho pensato che forse sì, un po’ sono fortunata, con tutti i miei fallimenti e sbagli e sofferenze, perchè comunque ho scelto, ho potuto scegliere , ho avuto gli strumenti, le possibilità e il coraggio di scegliere.E  mi sono chiesta quanta vita si trascina così, nella sopportazione, nel risentimento, nella solitudine di chi solo non è. Vivere è già così duro e complicato e difficile che almeno il male che possiamo decidere di non farci, almeno quello, bisogna trovare la forza di evitarlo, scovare da qualche parte, dentro di noi,  la capacità di volerci un po’ di bene.

E adesso, prima di andare a nanna mi leggo un po’ i vostri blog, non senza servirvi, da brava donnina padrona assoluta tra le mura domestiche, una splendida crostata che vi rinfranchi dalle vostre fatiche, miei stanchi guerrieri. 

Buonanotte.

Annunci

Perle di saggezza.

Questa mi era sfuggita, due giorni di bel tempo  e divento subito una leggèra…” le donne sono padrone assolute tra le mura domestiche  e a loro è stata affidata una missione speciale per i giorni del voto: cucinare!!!!”

Lancio un concorso : se indovinate chi l’ha detta vincerete un dico uno euro (lordo).

Ah, è lunedì.

Non capivo il mio umore poco socievole, gli occhi semichiusi, l’aria un po’ stranita, la svogliatezza…alla fine m’è venuto in mente che è lunedì, e così tutto si spiega. Sto bevendo il mio caffè sperando che mi dia un minimo di slancio e di lucidità mentale e…buon inizio settimana a tutti noi.

Il mare di Marzo.

mare-di-marzo2.jpgIngranditevela da soli perchè io ho qualche problemino con le misure, o le lascio miniaturizzate o diventano un blob….

Domenica.

Una domenica da vera lavativa, mi sono svegliata tardissimo, l’ora legale ha colpito ancora, e poi, visto il bellissimo sole sono andata un po’ a zonzo insieme a un’amica, una sosta d’obbligo al mare, a godersi il caldo quasi incredibile, così improvviso, una visitina a un negozio che si chiama “Niente di nuovo” e che in effetti espone un mucchio di cose un po’ vecchie, un po’ belle, un po’ particolari.

Questi due giorni così rilassanti forse erano necessari per recuperare un umore migliore, un contatto più reale con la natura e con me stessa, la possibilità di assaporare la vita nella sua semplicità, nella bellezza delle piccole cose. A volte,la quotidianità, pur nella  serenità della vita che scorre , ci fa dimenticare le altre cose, quelle che ci riempiono gli occhi e il cuore. Ecco, stasera penso che vorrei avere sempre la possibilità di godere delle piccole cose, la capacità di guardare quello che c’è intorno a me vedendolo davvero.

Buonanotte.

Come cambia..

eva-069.jpgil nostro stupido umore una giornata di sole!!!! Oggi era veramente sfolgorante e così me ne sono andata in giro a bighellonare, ho mangiato del buon pesce, sono andata a stravaccarmi al sole ,senza scarpe, su una spiaggia libera di Forte dei marmi , semideserta a parte un cavallo e il suo padrone, me e un altro paio di sciroccati,  ho iniziato a leggere un nuovo libro, ho fatto un mucchio di foto (quasi tutte orrende) ,non ho mai risposto al cellulare, non sono andata a sentire la Melandri che oggi era da queste parti, in compenso , a sera, sono andata a bere un margarita con due amiche, molto allegramente.E adesso vi do la buonanotte con una fotella made in rape delle Apuane, bianche di neve e di marmo. Lo so che è brutta ma prometto di migliorare!!!

‘…giorno!!!

E202807009_765cd6e4a0_m1.jpg‘ sabato, c’è un sole sfolgorante, io mi sento come se avessi dormito su un materasso di chiodi,  ho le ossa doloranti, ma sono di buon umore, perciò vado a farmi un bel giretto. Buon sabato!

P.S. La foto è by A.

Quale allegria.*

sono un po’ moscia, stasera, un po’ scontenta…quasi quasi mi preferisco quando sono furibonda. Non saprei dirvi per qual motivo il mio umore gira così sul negativo, stasera, il fine settimana è ormai qui, non mi è capitato niente di particolare, il mondo intorno fa un po’ schifo esattamente come ieri sera, ma io proprio mi sento svogliata…Ho finito il libro che stavo leggendo e ve lo consiglio, è una vera chicca ( sempre finire di leggere un libro che mi piace mi rende un po’ malinconica)…ho visto en passant la candidata premier Santanchè dalla Daria, ma non sono stata a sentirla, mi è sembrato che si sia un po’ ripulita, aveva un’aria un po’ meno volgare del solito…insomma non va e non va, pensare che oggi è stata anche una splendida giornata luminosa e piena di sole, ma in questo momento, se devo dirla tutta, mi sento veramente triste.

Buonanotte.

*vecchissima canzone di Lucio Dalla che io ho amato moltissimo e che se fossi in grado di postarvi un video vi farei ascoltare volentieri.

Uffaaa!!!!

image_people2.jpgGiuro, io non sono un capufficio rompipalle….ma queste gatte morte, lente come lumache a volte mi fanno davvero perdere la pazienza!!!!

Come al solito

..ho fatto tardi, ma sto leggendo Il tailleur grigio di Camilleri (non c’entra Montalbano) e vi assicuro che mollarlo è difficile. Poi ho letto un po’ i vostri blog e adesso eccomi qui ad allietarvi con i miei pensierini della sera.

Intanto, la gioiosa e colorata foto primaverile di stamattina si è progressivamente, nel corso della giornata, stinta fino a diventare di un tristissimo e desolato grigio topo grazie alla pioggia che anche oggi non ha marcato visita. Certo che siamo proprio sfigati, tutto intorno a noi è uno sfracello continuo, mi viene voglia almeno cinque volte al giorno di strapparmi i capelli, sbattere la testa al muro, mettere sotto qualcuno con l’auto, tagliare le gomme dei Suv, se poi per caso accendo la tv senza buttarmi subito su Sky (viva i Simpson a tutte le ore) Dio ci scampi, gli occhi mi si iniettano di sangue e sembro una dei Visitors…voglio dire, in queste condizioni , almeno uno straccio di primavera, anche solo una primaveruncola da poveri aiuterebbe, no? E invece no, pioggia e freddo e quei poveri alberuzzi che avevano messo su due fiori, zac, sfiniti dal vento, e così me ne devo stare qua a brontolare di continuo e a lanciare urla selvagge quando sento o leggo le solite stronzate ormai decennali mentre ci fosse un raggio di sole me ne starei a passeggiare un po’ al mare con un libro sottobraccio, o andrei in giro per i negozi a guardare due vetrine (brr…quando vedo quei meravigliosi abitini quasi estivi mi viene freddo) ma pazienza. Non facciamoci condizionare dal tempo. Perlomeno, non da quello meteorologico.

Ho letto il bel post in hp con la lettera a Uolter. Ho letto i commenti. E sto pensando che la rete e i blog sono una bellissima cosa. Ci aiutano a scambiarci idee, impressioni, speranze, tristezze,ci fanno sentire meno soli, ci aiutano a tirar fuori cose che altrimenti lasceremmo per sempre sepolte dentro di noi. Ci emozionano. E’ una cosa che non si usa più, invece è importante, è un modo di ritrovare una dimensione un po’ più umana (strano, no, che sia una macchina ad aiutarci in questo), è un modo per riflettere su noi stessi , di confrontarci con altri di cui non sappiamo ma che alla fine ci sembra di conoscere. Allarga i nostri orizzonti, amplia le nostre possibilità di conoscenza, ci aiuta, insieme ai nostri affetti e agli amici di sempre, a vedere altre cose con altri occhi.

Perciò voglio condividere questa poesia con voi, non ne conosco l’autore, l’ho trovata in rete uno o due anni fa, ma mi piace molto,in qualche modo parla al mio cuore e alla mia mente, mi da’ speranza.

L’unico vero viaggio,

l’unico bagno di giovinezza

sarebbe non andare verso nuovi paesaggi,

ma avere altri occhi,

vedere l’universo con gli occhi di un altro,

di cento altri,

vedere i cento universi che ciascuno vede,

che ciascuno è.

Buonanotte. 

Gesù!!!

cuoreadestra1.jpgSta andando in onda il tigìuno e vi giuro che mi viene il sangue agli occhi….” gli italiani devono sapere che la Rai è in mano alla sinistra…”Gesù, non ce la faccio, devo reagire, devo fare qualcosa di sinistra ( per parafrasare il mio caro Nanni)…ci sentiamo più tardi…

P.S. dubito che questo blog abbia dei lettori di destra, ma se ce l’ha, mi scuso in anticipo. Lo sapete che non sono il vostro tipo!!!!!

Salutino.

foto_primavera_071.JPGUna brevissima pausa per un caffè , per leggere i vostri interessanti commenti ( a cui poi risponderò) e per darvi un buongiorno un po’ meno isterico della buonanotte. Fuori c’è un timido sole che spero duri ancora qualche ora ( bisogna accontentarsi) e io vi posto una foto primaverile rubata sul web. Buona giornata!!!!

Ri-letture.

Stasera vi posto un brano di Michele Serra , una Amaca pubblicata su Repubblica che risale a qualche anno fa, quando al governo c’era lui, il nostro beneamato cavaliere. E’ un brano che io ho religiosamente conservato in questi anni e che durante il governo Prodi spesso sono andata a rileggermi….

 Comunque vada a finire, la sola idea che possa esistere ,prima o poi, un dopo-Berlusconi è quasi struggente, come una di quelle convalescenze durante le quali ti riappropri lentamente della normalità e sono proprio loro, le cose normali, a sembrarti un miracolo, un sogno. E fai tutti i buoni propositi del caso: mai più lamentarsi se al governo, come negli ultimi diecimila anni, c’è di nuovo un democristiano, e men che meno se non tutti i ministri  sono all’altezza: ci fu un tempo in cui  ministro della difesa era Previti , ministro delle Riforme Calderoli, ministro della Giustizia Castelli, primo ministro Lui, l’uomo che faceva le corna ai vertici internazionali e raccontava barzellette sull’Aids, e si faceva fare le leggi  come dal sarto , su misura. E aveva come principale alleato un tal Bossi che invitava a buttare nel water il tricolore e minacciava pallottole ai giudici. E le cose non solo andavano male, ma avevano un quid di pazzia, di surrealtà, di rovinosa perdita di controllo, e ci si svegliava quasi ogni mattina chiedendosi se era proprio vero, e come diavolo era stato possibile. Alla politica, per quanto mi riguarda , chiedo onestà, passione e speranza, ma moderatamente. Le chiedo soprattutto, dopo questa esperienza, di riuscire ad annoiarmi, di passare, almeno ogni tanto, inosservata, come una routine, come una cosa necessaria e non straordinaria. Che si possa tornare ad aspettare i titoli di un qualunque tg senza aggrapparsi ai braccioli della  poltrona.”

Forse dovremmo meditarci un po’.

Buonanotte.

Riassunto/1.

– Magdi Allam si converte e si fa battezzare nientemeno che dal Papa,tanto perchè la  cosa passi inosservata;

– Uolter promette di alzare l’importo delle pensioni minime;

– Silvio gli dice che è un bugiardo e una testa di c., poi giura che lui le alzerà di più;

– Il Giappone non vuole più le mozzarelle di bufala campana perchè c’è la diossina. Loro ce ne hanno in abbondanza diossina, non gli serve la nostra;

-In Antartide s’è staccato un iceberg enorme, grande sette volte Manhattan ( praticamente il Polo sta prendendo il largo ma noi ce ne fottiamo altamente, a occhio e croce);

– La Procura (37 Procure) ha mandato 390 avvisi di garanzia per evasione fiscale;

– Air France promette di non licenziare gli Alitalia e Silvio dice che è merito suo;

-Poi giura che i suoi figli non ci pensano proprio a comprarsela ( l’Alitalia) e che lui non l’ha mai detto;

– Al Senato, dicono i sondaggi ( dopo le ultime elezioni io ai sondaggi gli faccio un baffo, perchè ci avevo azzeccato molto più di loro) sarà un testa a testa ( diteci che tipo di testa, per favore);

– Bush è preoccupato per il Tibet ( speriamo che non ci mandi i bombardieri a ristabilire un po’di ordine e democrazia);

– Sarkozy è a Londra , a cena con la regina, insieme a Carla (vestita  di un bel completo grigio );

– A Melfi oggi è morto l’ennesimo operaio per un incidente sul lavoro (ecco perchè non esiste più la classe operaia, li uccidono un po’ alla volta, i bastardi);

– A Palermo è crollato il Palazzo di Giustizia ( e ci credo, non ce la faceva più manco lui!!!!);

– A Bassora , Iraq, dove la guerra è finita cinque anni fa, sono saltate in aria altre 40 persone ( ma erano civili, non preoccupatevi);

– Oggi c’è stata una scossa di terremoto tra La Spezia e Massa e io me la sono persa perchè non l’ho sentita ( meno male!!!);

– Vespa si strappa i capelli ( dopo essersi strappato i nei..) perchè Silvio non vuole andare da lui a fare il duello tv con Uolter…

ma stasera c’è la partita dell’Italia e perciò sono tutti contenti. Che paese di stronzi!!!!!

( Non so se s’è capito, ma mi girano un po’).

Dopo le vacanze.

Il ritorno al lavoro anche solo dopo pochi giorni di vacanza è  un po’ faticoso ma sempre piacevole, la quotidianità ha un suo fascino…perciò buona giornata a tutti.

E’ tardi.

t3cai6wcitcarg1lipcabyaz38ca6054g7carxoug3canzh8mmcax5rhpbcac56yw9cahxzn09ca5rp1uycaue9es5ca8hlb01carslledcaugi25vcabuzaf9ca549yygcas70xixcal3r200.jpgCome al solito ho fatto tardi, è quasi notte ormai, ma almeno posso dirvi che oggi è stata una bellissima giornata di sole, fredda ma luminosa. Durerà?Potrò finalmente pensare un po’ ai miei fiori, al mio terrazzo abbandonato all’acqua e al vento?Andare a fare una passeggiata al mare? chissà.Intanto posso guardar fuori e vedere un cielo pieno di stelle…buonanotte.

Sconfitte.

A. è ripartita e ovviamente mi manca, (e poi sono curiosissima di sapere della sua serata con Paolo). E’ strano come io abbia sempre il desiderio di averla vicina e contemporaneamente ami la mia vita  un po’solitaria, le mie abitudini che lei sconvolge sempre un po’.

Abbiamo discusso anche di politica, in questi giorni, e lei è rimasta ferma nella sua intenzione di votare per la sinistra arcobaleno, nonostante le mie argomentazioni sulla necessità di un voto utile. Mi ha risposto che questa volta sappiamo benissimo che la destra vincerà le elezioni e allora tanto vale che lei voti per quei partiti che alla fine non contano nulla ma almeno non si mettono la Binetti  con cilicio incorporato in lista.Questa sua certezza della sconfitta mi ha fatto dispiacere. Anch’io penso che sarà un massacro, ma sentirlo dire così, come un dato acquisito, mi sconcerta e mi fa meditare molto su quello che pensano i giovani…A.non è assolutamente ideologizzata, ha sempre considerato i rifondaroli e c. dei pasdaran, ha sempre sostenuto che non si può sempre e solo dire di no a tutto, arroccarsi su posizioni massimaliste. Evidentemente si sente talmente impotente di fronte alla realtà di questo paese che non trova altra via d’uscita che un voto di ribellione, almeno quello.

Ecco, questa cosa mi fa molta tristezza. I nostri giovani, quelli che studiano, quelli che lavorano, quelli che non sognano solo la discoteca, quelli che leggono, quelli che si preoccupano dell’ambiente e del futuro del pianeta, non hanno più speranze. Se mi avesse detto che la sinistra arcobaleno la convince e ci si riconosce , avrei accettato questa scelta con serenità. Ma sentirla dire che tanto non c’è futuro per nessuno e allora” tanto peggio, tanto meglio”, mi fa stare male.

Come abbiamo fatto ad arrivare fin qui? Cosa è successo a questo paese? Come abbiamo potuto ridurci a far sentire i nostri figli così fragili, soli e sconfitti dalla società?

Pasquetta.

Speranza delusa ,quella di poter fare un giretto al mare, soffiava un grecale piuttosto freddo, e così è finita con una gita in Val di Vara, con sosta in un ristorantino del circuito slow food niente male. Una buona giornata, rilassata e rilassante. Era da molto tempo che non vivevo con tanta serenità le giornate destinate a feste come Pasqua o Natale, feste così tradizionali e familiari da finire col mettermi comunque a disagio. Ringrazio il cielo di aver goduto di questa pausa e della compagnia particolarmente tenera di A.

Sono una donna fortunata, bisogna che me ne ricordi, ( nei momenti dell’incazzo o della malinconia, nei giorni grigi e insoddisfatti..), questi piccoli doni preziosi non vanno scialacquati nè dimenticati, non sempre la vita è buona e allora li terrò stretti dentro il mio cuore perchè mi scaldino nei giorni di pioggia. 

Buonanotte.

P.S.

Io e A. abbiamo guardato blob che stasera era interamente dedicato a Loredana Bertè….un mito assoluto, fuori come una mina ma spendida nella sua impietosa e impudente  decadenza .

E un altro giorno è andato..

…la sua musica è finita…

E anche la giornata di Pasqua si avvia alla fine…inutile dirvi che ha piovuto tutto il tempo ed era anche abbastanza freddo, (più che Pasqua sembrava Natale ) ma io sono stata molto contenta lo stesso,una giornata bella e serena , con pochi cari amici e la mia pupattola. Han tutti mangiato come lupi e la conversazione è stata allegra e simpatica ed è stato bello vedere arrivare, nel pomeriggio, due amiche reduci dal pranzo familiare….mi ha fatto piacere perchè mi ha fatto sentire che ,in fondo ,nella loro famiglia ci sta anche quest’altra compagnia.

Ho ascoltato , in parte, il messaggio del Papa, stamattina, e vedere tutta quella folla variopinta sorridere felice sotto l’acqua battente mi ha un po’ emozionata e un po’ mi ha fatto rabbia…se poi il clero non fosse così invadente e interessato e deludente…come sarebbe più facile!!! Non ho avuto il dono di una fede molto forte, ma l’avrei voluta, confesso.

Adesso vado un po’ a leggere e domani spero ardentemente in una giornata decente, perchè sarebbe bello fare due passi al mare con A.,abbiamo ancora un mucchio di cose da raccontarci e chiacchierare davanti al mare ci è sempre piaciuto moltissimo, a tutt’e due, come fosse un caro amico che ascolta e tace e custodisce i nostri segreti.

Buonanotte.

♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

Perdere è una questione di metodo

bloggin'utile

Perdere è una questione di metodo

DaNein

L'iberté!!! Hégalité!!! Avv'inazzhé!!!

folletta baci baci

Perdere è una questione di metodo

ilpescatorediparole

Perdere è una questione di metodo

Navigando Controvento

Perdere è una questione di metodo

Daily Godot's Weblog

Quando arriva Godot...

I Care

Perdere è una questione di metodo

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

angelinablogblog

Perdere è una questione di metodo

ANTANDBUTTERFLY

Perdere è una questione di metodo

lavinia

Perdere è una questione di metodo

Valeriascrive

Perdere è una questione di metodo

Aboccaaperta

Perdere è una questione di metodo

stellablog

Perdere è una questione di metodo

La pioggia di settembre

Perdere è una questione di metodo

pensierini

Perdere è una questione di metodo

miscredente08

Perdere è una questione di metodo