Perdere è una questione di metodo

Archivio per la categoria ‘Speranze’

FORSE…..

Questo blog funziona a intermittenza…ma almeno questo me l’ha lasciato postare.231165_215646878454964_168411659845153_876606_1635100_n1

Annunci

La Spezia,oggi

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/jY_9gZresDs" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Zia Mariella

 Dall’Unità del 9 febbraio 2011

Zia Mariella scrive al premier:

mi dimetto da cittadina

 

di Manginobrioche 

 

«Egregio Presidente del Consiglio,

è la prima volta che Le scrivo, ma non si preoccupi: non voglio chiederLe nulla. Lei in realtà mi dovrebbe tutto, visto che il Suo mestiere di premier sarebbe provvedere a noi italiani, specie a quelli che sono ultimi o penultimi.

Io sono anziana, pensionata minima, calabrese; dopo di me ci sono forse solo gli invalidi, gli anziani non autosufficienti, le mamme single extracomunitarie. O forse no: la linea degli ultimi non si vede mai con chiarezza, ma in compenso si vede molto bene la linea dei primi.

Per carità, non pensi che sono invidiosa: ho capito che non abbiamo le stesse idee su cosa significa essere felici e fortunati, io e Lei (lo sa che siamo coetanei? Anch’io ho 74 anni. Però, a differenza di Lei, io sono giovane sul serio: è una questione di cuore, di anima e quindi di pelle, e non posso spiegarglieLa a parole Sue).

Le scrivo per dirLe che ho sbagliato. Credevo, in questi 74 anni, d’aver costruito un altro Paese. Un Paese che non ha paura della realtà, tanto da nascondersi nelle bugie e nella tivù. Un Paese che non ruba ai vecchi per non dare ai giovani. Un Paese dove le donne vengono riconosciute per quello che sono: i pilastri e il sale della Terra.

Ho sbagliato e, a differenza di Lei, mi prendo le mie responsabilità: mi dimetto da cittadina di questo Suo Paese.

Probabilmente non ho lottato abbastanza, visto che le regole in cui credevo non valgono più nulla, e Lei offende ogni giorno la mia intelligenza pretendendo che creda a ogni menzogna perché Lei “è stato scelto dal popolo”: io sono il popolo, e non L’ho mai scelta. Ma con la legge truffa Lei s’è preso i voti di tutti, e s’è eletto il Suo, di popolo. Ecco, io non voglio starci. Accetti le mie dimissioni».

Firmato: zia Mariella, Calabria, Italia. Un’altra Italia.

Mi viene in mente il mio post in cui dicevo che mi disitalianizzavo…

Buonanotte all’Italia …………. (PenZierino della sera)

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/qkldVBc6CZI" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Buonanotte Italia.

Spero che l'alba arrivi presto perchè questa notte sta durando davvero troppo.

A proposito del bianco natale del post precedente…..

 

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/mNwEEaYeomY" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Forse.

y1pyw0kiopchv4ebxdjmlbpqd7pguya6bzxdi4bzdepgqeiz8bgezimxliuz1tu5u8v5doicgv3bsc1

Vent’anni passati forse inutilmente.

 

 

 

                                                                                                                                                                                                                              FORSE.

 

                                                                                                    [kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/ioOO40azY5c" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Barack.

http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/esteri/obama-presidenza-8/discorso-cairo/discorso-cairo.html

Beh, almeno lui ci prova.

Good luck, Mr.Obama.

E ne avrà bisogno parecchia, credo.

 Ho seguito con emozione sincera la grande festa del giuramento del nuovo Presidente americano. Del resto, come non emozionarsi ascoltando la meravigliosa voce di Aretha e guardando l’immensità della folla, questi americani che se ne fregano così tanto della politica e improvvisamente decidono di esserci…Non entro nel merito del discorso di Obama, anche se l’ho trovato impegnativo e pragmatico, con le sue aperture al mondo musulmano  e il giudizio pesante seppure implicito sul suo predecessore.

Piccola nota futile e personale:( che piacere per gli occhi quest’uomo elegantissimo nel suo modo di muoversi , giovane e bello, pieno di grazia come una gazzella , con quel sorriso da ragazzo, per noi, abituati alla decrepitezza , ai nostri  capi brutti e imbolsiti…..)

Non rimane che augurargli buona fortuna, perchè se gli Stati Uniti diventano un paese migliore, in qualche modo anche il resto del mondo potrà sperare.

P.S. Che triste l’immagine di Bush 2, che ascoltando  le parole di O. impallidiva un po’ alla volta e quel ciao ciao prima di salire sull’elicottero che voleva dire addio da parte sua e non tornare da parte della folla!!!!!!

P.S./1  Piove ancora e la valle del Magra è inguaiatissima. Qui il Vara è sotto controllo ma la piena è in arrivo solo ora e intanto l’allerta resta 2. Povera Rape.

A proposito di libero Stato….

http://testamentobiologico.ilcannocchiale.it/

BUON ANNO.

bostonpop1.jpgAlmeno,si spera……

I fatti miei.

E giusto perchè più in giù si parlava di televisione, eccomi qui a raccontarvi la mia giornata appollaiata sul mio sgabello mentre la Daria ( quanto m’è simpatica, sarà per quell’aria un po’ da stronzetta che,chissà come mai, mi sembra di famiglia) intervista la Carfagna , non so cosa sta dicendo e non m’interessa neppure, però ho notato che  la Car è interamente vestita, già che c’era poteva mettersi anche il velo tanto per farci capire che la desputtanizzazione della politica e la mignottocrazia nulla hanno a che vedere con lei. Mai che queste exvallette o exveline oexnonsochecosa si presentino , coerentemente, un po’ più femminili e morbidose, no, appena le fanno ministre partono subito con l’abito da vedova, mah…secondo me non hanno il senso dell’umorismo. Non so perchè, ma il sorrisetto della Daria mi sembra più perfidamente gentile del solito, lei, che non è un’exniente e nemmeno una ministra, è sempre splendidamente vestita da donna donna, anche se sospetto fortemente che possieda un saldo paio di p…. sotto il vestito.

Ma bando alle chiacchiere da donnetta, vi informo un po’ degli ultimi avvenimenti che mi riguardano ( posto che ve ne freghi qualcosa, ma ,come ebbi già a dire, il blog è mio e me lo gestisco io). Ho chiuso la giornata con un buon margarita e, tina,  visto che prima mi chiedevi cosa può aiutarci a tirarci un po’ su,  prendi nota e provvedi.

 Incomincio dalle notizie tristi ma anche postive , perchè tanto è una cosa da fare e prima è meglio è…l’intervento al seno della D. è fissato per il 9 dicembre. Incrociamo le dita e speriamo bene. Per adesso si cerca di non pensarci.

Domani arriva la fanciullina santa , perchè ha deciso che dobbiamo andare a comprare insieme quello che indosserà venerdì 28 quando discuterà la sua tesi. Mi ha borbottato qualcosa a proposito di una cravatta rosa….non voglio pensarci, deve fare la fricchettona sofisticata fino all’ultimo, non c’è speranza.Ma da chi avrà mai preso?

(Scusate ma devo interrompermi perchè sento la voce di Dariuccia nostra un po’ alterata e beffarda e …bè, alla sua domanda rispetto alla sua scarsa esperienza politica e che effetto le fa ecc…ecc…la Car ha risposto tirando in ballo niente meno che Obama. Oh, Gesù. Giovane (oddio, sono 47) , nero, ….ma forse quanto a esperienza politica……..insomma , vedo sguardi sconfortati da parte della conduttrice.

Torniamo alla fanciullina, che arriva domani e riparte martedì. E  io giovedì sera mi trasporterò in quel di Bologna per essere lì, venerdì mattina, con lei, suo padre, amici e parenti vari, a vederla mettere un punto e concludere un pezzo della sua vita per iniziarne un’altra. Anche se , di fatto, al momento nulla cambierà perchè la piccola continuerà a fare quello che sta facendo e a vivere a Bologna.Ma potrà aggiungere al suo curriculum questa benedetta laurea e mandarlo in giro così infiocchettato. Cosicchè, dopo varie consultazioni telefoniche con suo padre siamo giunti alla conclusione che ( considerato che ha bocciato sdegnosamente l’idea di ricevere in regalo una macchinina piccina picciò, minacciando di rivenderla subito)le regaleremo un gruzzoletto altrettanto piccino picciò perchè ne faccia buon uso, ma desiderando comunque farle un regalo che sia anche un ricordo di questo traguardo ( ormai inutile, in questo paese) ciascuno di noi due le comprerà qualcosa di proprio gusto. E così io sono partita oggi a comprare questo regalo e sono contentissima della mia scelta. Lei adora le penne, nonostante dorma praticamente col computer, e allora le ho comprato una bellissima stilografica viola che si chiama Piccolina e di cui vi posto subito la foto   montegrappa1.jpg

Non è carinissima?

( Daria e la Car sono state a un passo dalla lite, ma Bignardi è troppo brava e l’ha infilzata col suo crudelissimo sorriso).

Venerdì ci sarà, dopo la discussione della tesi, un aperitivo in centro e poi un pranzo pagato dal papà, dopo di che in serata la fanciullina farà una festa con gli amici e io invece me ne andrò a dormire perchè il giorno dopo , si parte per la Calabria, a festeggiare gli 80 anni di mia madre. Per cui, la prossima settimana mi toccherà andare a comprare un altro regalo, stavolta anche per conto dei mei due fratelli. Ritorno alla base previsto per il cinque dicembre. 

Insomma settimana un po’ intensa, ma anche piena di gioia, spero.

Già che c’ero,mi sono comprata anche un bel vestituccio ( non da ministra, eh) da indossare in entrambe le occasioni.Mi piace tantissimo e avrei voluto aggiungerci un paio di scarpe …ma il buon senso ha prevalso e ho rinunciato.Non sono una brava ragazza?

Così stasera non vi ho ammorbato con le notizie del giorno, ma vi ho raccontato solo  i fatti miei.

E al prossimo che mi parla di Annozero sparo!!!!!!!!

Yes, you can.

obama-barack1.jpg

Ancora qui.

E mentre me ne sto qui, più irrequieta che mai, a far tutto e nulla insieme, e non serve provare a leggere o a scrivere qualcosa, tanto non c’è verso perchè da qualche parte ,dentro di me, continua a girare la domanda dell’anno: come andrà a finire, laggiù in America?

Uff..

stasera ho la sindrome di Obama, in altre parole mi viene male al pensiero che possa perdere le elezioni….ormai mi sono così infragilita ( parola coniata seduta stante) dopo tutte le batoste ultime che mi viene già la tremarella. Comunque l’altro non può essere peggio di Georgiedabliùbush…E’ solo che Obama sembra proprio un segnale di discontinuità e questa idea mi piace troppo. I sondaggi sono una bufala perciò possiamo solo sperare. E se facessero di nuovo dei brogli? e se gli facessero del male? faccio gli scongiuri e mi figuro un ministro della lega, uno qualsiasi, non ricordo nemmeno i nomi di questi qua, che riceve con tutti gli onori un afroamericano, Presidente degli Stati Uniti e pure fighissimo…..

L’Italia che resiste.

ansa_14234037_310101.jpg

♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

Perdere è una questione di metodo

bloggin'utile

Perdere è una questione di metodo

DaNein

L'iberté!!! Hégalité!!! Avv'inazzhé!!!

folletta baci baci

Perdere è una questione di metodo

ilpescatorediparole

Perdere è una questione di metodo

Navigando Controvento

Perdere è una questione di metodo

Daily Godot's Weblog

Quando arriva Godot...

I Care

Perdere è una questione di metodo

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

angelinablogblog

Perdere è una questione di metodo

ANTANDBUTTERFLY

Perdere è una questione di metodo

lavinia

Perdere è una questione di metodo

Valeriascrive

Perdere è una questione di metodo

Aboccaaperta

Perdere è una questione di metodo

stellablog

Perdere è una questione di metodo

La pioggia di settembre

Perdere è una questione di metodo

pensierini

Perdere è una questione di metodo

miscredente08

Perdere è una questione di metodo