Perdere è una questione di metodo

Archivio per la categoria ‘Puntualizzazioni’

VADA A FARSI FOTTERE

Ahhhhh….non sarà una cosa di sinistra, perchè  D’Alema non le sa dire le cose di sinistra…ma quanto è liberatoria questa cosa!!!!!

Annunci

P.S.

Mi accorgo solo ora che il manifesto del post qui sotto ” Non aprite quella porta”e ” chi  sopravviverà?  che cosa resterà di loro? ” ben si presta al post di ieri sera…….Strane coincidenze, l’inconscio, chissà…

Coincidenze.

Ho scritto il post qui sotto prima di leggere le esternazioni della Veronica nazionale, prima di sapere che il Sire è piombato alla festa per il diciottesimo anno di una sua protetta che lo definisce ” papi”……

…comunque è proprio vero che ormai viviamo di buffonate, un giorno via l’altro….un paese di mangiaspaghetti al pomodoro, come dicono !!!!

                                                     pagliacci_pear_tomato_puree_28oz1.jpg

P.S….ciarpame senza pudore….mi scappa da ridere.

Noi, le ragazze.

ragazze-005.jpg

Noi, ancora belle anche se un po’ attempate,

 ancora piene di vita e di sogni e di illusioni,

noi che ancora guardiamo con tenerezza il mondo,

che davanti a un margarita riusciamo a chiacchierare per due ore dei massimi sistemi,

che al mattino andiamo a lavorare magari stanche e assonnate ma sempre pronte a darci un po’ di rossetto in macchina, a un semaforo,

 che abbiamo tirato su dei figli sani e belli e intelligenti  e curato dei padri morenti,

 che abbiamo scelto uomini sbagliati e siamo ancora capaci di amare pazzamente quelli giusti,

noi che leggiamo poesie e thriller truculenti,

 che andiamo al cinema solo se ci interessa vedere il film,

che corriamo tutto il giorno e poi ci fermiamo un pomeriggio intero a guardare il mare,

noi, che siamo ancora capaci di ridere di niente e corriamo , ancora belle, ancora vive, ancora misteriose e affascinanti, ancora rompiballe tremende e cocciute ma vive,

 noi, Donne, quelle vere,quelle di tutti i giorni ,siamo forse stanche e un po’ affannate, qualche volta, ma di sicuro non siamo i gingilli di nessuno.

                           

Onorevole Ministro…

….Brunetta, in questa fredda domenica di Gennaio, ho appreso che Lei, bontà Sua, durante la kermesse Neveazzura, non si è lasciato sfuggire l’occasione di offendere ancora una volta pesantemente i dipendenti della pubblica Amministrazione, in particolare il mondo della scuola. Senza discriminazione alcuna. Questa volta ha addirittura tirato in ballo i figli dei professori, dei dipendenti pubblici….non contento di offendere i padri e le madri, è passato ai figli. Sono veramente colpita dalla Sua approfondita conoscenza che, evidentemente, non si limita al mondo dei lavoratori, ma si estende alle loro famiglie. Bravo!!!! Complimenti! Mi commuove sapere che un Onorevole Ministro della nostra Onorevole Repubblica è così attento alla nostra vita, ai moti profondi del nostro cuore e soprattutto alle ferite nascoste dei nostri figli. Mi sento in obbligo, però di precisare un paio di cose….ad esempio, io non mi vergogno affatto del lavoro che faccio e ne ho sempre parlato diffusamente con mia figlia, e con orgoglio, e mia figlia ha sempre guardato con ammirazione al lavoro di suo padre, un insegnante, uno di quelli che lei chiama con disprezzo “i professori”. E sono certa che questo vale per moltissime persone, in questo paese. E le do’ un piccolo, sicuramente inutile, ma sincero consiglio. Continui pure ad offendere noi, ostaggio di uno Stato allo sfascio, lavoratori onesti e fornitori di tasse( denaro fresco fresco, perchè le tasse noi le paghiamo). Continui pure, tanto ormai ci siamo abituati…ma lasci perdere le nostre famiglie, i nostri sentimenti, soprattutto lasci perdere i nostri figli. Come volgarmente si dice, Onorevole Ministro, prima di parlare dei e per i nostri figli si sciacqui bene la bocca. La saluto ossequiosamente, Onorevole, magari con l’inchino, se preferisce.

E adesso vado a mangiare il mio minestrone , a suo parere rubato, ma secondo me onestamente guadagnato. Buona domenica e mi saluti i suoi , di figli, se ne ha.

P.S.

Sia chiaro che non era una difesa di questo abominevole governo italiano.

♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

Perdere è una questione di metodo

bloggin'utile

Perdere è una questione di metodo

DaNein

L'iberté!!! Hégalité!!! Avv'inazzhé!!!

folletta baci baci

Perdere è una questione di metodo

ilpescatorediparole

Perdere è una questione di metodo

Navigando Controvento

Perdere è una questione di metodo

Daily Godot's Weblog

Quando arriva Godot...

I Care

Perdere è una questione di metodo

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

angelinablogblog

Perdere è una questione di metodo

ANTANDBUTTERFLY

Perdere è una questione di metodo

lavinia

Perdere è una questione di metodo

Valeriascrive

Perdere è una questione di metodo

Aboccaaperta

Perdere è una questione di metodo

stellablog

Perdere è una questione di metodo

La pioggia di settembre

Perdere è una questione di metodo

pensierini

Perdere è una questione di metodo

miscredente08

Perdere è una questione di metodo