Perdere è una questione di metodo

Archivio per novembre, 2009

Pensierino della sera

Una serata un po’ cos’, malinconica e arruffata..perciò tanto vale che inauguri la nuova categoria suggerita da 4ngel0, la stronzata del giorno.

Il problema è l’ imbarazzo della scelta, però quasi quasi l’ultima scemenza della Lega …..

Il referendum sulle moschee in Italia, dopo la proposta del crocifisso sulla bandiera italiana credo che meriti …accompagnando il tutto dalle parole di un Onorevole sig. Ministro..” è utile sempre in democrazia ascoltare ciò che vuole il popolo e non elite più o meno illuminate…La Lega lo fa.”

Onorevole sig.Ministro, forse Lei ha ragione.

Ma è una stronzata lo stesso.

Annunci

Gomorra al governo

E così, anche la mafia verrà definitivamente sdoganata. Non che prima non fosse pappa e ciccia con un certo potere politico,prima l’uno poi l’altro, per forza di cose (vedi mani pulite)…ma adesso non salviamo più nemmeno le forme.

Una leggina dopo l’altra e il concorso esterno in associazione mafiosa diventerà un’altra cosa da cancellare. Non esisterà più.

Come i processi che non si faranno più, per decorrenza dei termini. Passato il tempo, estinto il reato.

In questo caso NON ESISTE reato.

Sta diventando un posto sempre più ignobile questo paese, sta diventando sempre più difficile viverci, a meno di non far finta di non vedere e sentire e capire. Cosa che mi sembra una buona percentuale di italiani riesca a fare con molta convinzione ed entusiasmo. Io non ce la faccio proprio, purtroppo. Mi hanno codificata male, malissimo.

Però, quello che mi rattrista davvero è guardare il passato, guardare la lunga scia di sangue innocente dietro di noi.

Lasceremo passare anche questa cosa sotto silenzio???

Non troveremo il coraggio, nemmeno stavolta, sinistra e destra insieme (perchè anche a destra esistono le persone oneste!!!) di dire basta, adesso, basta, per carità di patria, basta!!!!??????????

Perchè non sto mai zitta????

Sabato avevo trionfalmente scritto…NON PIOVE!!!  e in effetti è stata una bella giornata di sole…ma ieri mattina il cielo era grigio e triste e  nel pomeriggio si è scatenato un finimondo di pioggia e vento che è andato avanti tutta la notte.

Per la cronaca, adesso sta grandinando mentre il vento ulula e sembra voler strappare dalle radici gli ulivi che fiancheggiano il vialetto della scuola.

Bel modo di iniziare la settimana, un bel lunedì di tregenda, giusto perchè non ci sentivamo abbastanza depressi  mentre ci trascinavamo fino a qui.

                                                           0eb88028db73ee2009da5d3vg31

Non piove!!!!

E’ sabato, finalmente e finalmente non piove…un buon caffè e poi via di corsa, ho un mucchio di cose da fare…intanto un buongiorno lontano dai giornali perchè dopo la lettera di Marrazzo al n°16 non voglio sapere più niente.

O almeno, ci provo, per la milionesima volta!

Magari più tardi vado a dare un’occhiatina al mare, chissà ….

                                                           112356731

Frasi storiche/ho perso il conto

Il cosìdetto premier : Clima da guerra  civile”.

Proprio.

Già me li vedo, Cicchitto e Bersani che si sfidano alla fionda con l’elastico delle mutande.

Dedicato anche questo

Agli amici  di tutti i giorni, agli amici di blog, a quelli che incontro per strada e per una volta mi sorridono invece di essere incazzati, alle donne col burqa o coi jeans,  all’aria fredda e piovosa di questa sera di novembre…un ritorno inatteso e in grande spolvero…il mio “pensierino della sera”.

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/-QzZbEhdGnM" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Sarà.

Sarà che odio le proibizioni , quelle che impediscono la libertà personale.

Sarà che mi piace vestirmi come mi pare, fin tanto che non offendo nessuno.

Sarà che questi divieti di burqa e burqini e abiti vari m’innervosiscono molto perchè se incomincio a mettere insieme questo e i bianchi natali e il divieto di vendere il kebab  ( che mi piace un sacco, tra l’altro) nei centri storici  e gli autobus blindati  , mi vengono in mente  di colpo altri divieti e altri segnali di una bruttissima vergognosa storia.

Sarà che l’intolleranza mi disturba e mi rende nervosa e mi viene subito voglia di fare il contrario.

Sarà che sono ribelle e irriverente.

Sarà tutto quello che ho scritto e anche altro…ma se proprio proprio devo essere sincera…

………………………………………..NE  HO DUE BALLE COSI’!!!!!!!………………………………

Sì, è vero, anch’io a volte I love shopping.

img12

 

Così, per sfuggire al malumore di una giornata grigia me ne sono andata in città, a curiosare per i negozi…..e naturalmente ho fatto un po’ di acquisti, giusto per far girare l’economia, come dice il Sire, e adesso eccomi qui a rimirare le mie prodezze con qualche rimorso  e un po’ di allegria.

In fondo, noi, eterne ragazze, adoriamo andare in giro a guardare le vetrine trascinandoci dietro pacchi e pacchetti pieni di cose futili e allegre…un paio di orecchini esagerati che forse non useremo mai, chissà, quelle calze così sexy e quell’abitino pieno di colori che ci piaceva così tanto….e quel rossetto poi, aveva una lucentezza speciale………magari domani ci sembrerà di avere esagerato, ma che importa, domani è un altro giorno, no?

Sì, anche raperonzola, che scrive  tanti post leggermente rabbiosi e dal retrogusto amaro, poi  si ritrova per strada a ridere, correndo con i suoi pacchetti sotto la  pioggia.

Che volete farci, siamo donne.

Un po’ difficile dire buongiorno…

…sarà perchè  fuori è proprio novembre e la nebbia agli irti colli piovigginando sale ecc..ecc…sarà perchè ho dormito poco…sarà che il lavoro mi pesa come un macigno dato che la scuola più che la scuola è diventata un ricovero per disadattati grazie a tutte le novità che si abbattono un giorno sì e l’altro pure su docenti discenti e personale vario e se c’è la carta igienica è un miracolo però ci dicono come quando dove lavarci le mani cento volte al giorno e scarseggiando dispenser disinfettanti e salviette di carta, l’amuchina in gel ormai c’ intossica….sarà che ho un malumore vago e sottile che mi fa prudere le mani…sarà che l’idea di uno scudo  per i reati di mafia mi fa rivoltare il sangue…sarà quel che sarà ma mi viene un po’ difficile dire buongiorno…mi verrebbero da dire altre turpi cose all’indirizzo di quei loschi figuri che spalleggiano il Sire, i suoi scherani ben pagati e benvestiti…e allora, cari miei , niente buongiorno, ma un video per pensare.

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/G79Cmp_XkNA" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Dedicato.

                                                               n104470206487_963012

Facciamo finta.

E proviamo a darci un buongiorno vero, un po’ più sereno, con una bellissima giornata di sole ,là fuori, che ravviva i  colori di quest’autunno lungo e dolce…intanto che bevo il mio caffè e faccio finta di non aver dato nemmeno un’occhiata al giornale…anche se quel ” i magistrati comunisti mi perseguitano”,”i giornali in mano alla sinistra”, “mi difenderò in tivù”, mi hanno già messo le mani nel sangue.

Sire, se in questo paese ci fossero ancora dei comunisti, quelli del piccì, Le avrebbero già fatto un culo così!!!!!

E adesso, beviamoci un buon caffè molto molto zuccherato, perchè la giornata è lunga.

Buongiorno.

jpg_17853781

Lo stronzino d’oro.

Leggo che l’Ambrogino, la più prestigiosa onorificenza in quel di Milano, è stato assegnato quest’anno ai vigili che fino a qualche mese fa rinchiudevano gli immigrati nei bus con grate ai vetri  ( novelli vagoni piombati di hitleriana memoria) in attesa dell’identificazione .

Mi dispiace incominciare la giornata così, con le solite cronache dalla follia, con la solita rabbia che uno di questi giorni mi farà schiattare, ma dovevo proprio scriverla, questa cosa disgustosa, perchè almeno,sputandola fuori, m’illudo che la pressione s’allenti.

Voglio fuggire, scappare lontano lontano, talmente lontano da non potere ritornare mai più.

Va bene anche l’isola di Lost, a questo punto.

A proposito del bianco natale del post precedente…..

 

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/mNwEEaYeomY" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Bianco Natale.

Avete un bel dire, ma come si fa a non digrignare i denti e a sputare fuoco dopo aver letto, di sbieco, sia chiaro, della bella, caritatevole iniziativa di un paese nel  bresciano, Coccaglio, paese da evitare accuratamente se non fosse che ormai tutto il suolo italico è da evitare, se non vogliamo restare con le scarpette infangate per sempre…!!!!

Allora, anche se manca più di un mese, Natale è vicino, la festa più importante della liturgia cristiana , (meno spettacolare della Pasqua, siamo d’accordo, tra  una Resurrezione e una nascita non c’è partita) e allora cosa vanno a organizzare sindaco e assessori di quel tale paese, proprio nel nome della cristianità????    L’operazione WHITE CHRISTMAS, nel senso di ripulire il paese dalla presenza degli extracomunitari.

Poco importa che non ci siano problemi di integrazione, in quel paese lì, poco importa che , come dichiara lo stesso Sindaco..”da noi non c’è criminalità……vogliamo soltanto iniziare a fare pulizia.”

Fare pulizia, capito bene????

Questi cattolici praticanti mi fanno un po’ impressione, devo dire, mi sembra che gli manchi un bel po’ di quella tolleranza e carità che tanto si predica dalle parti del papa, e mi sembra anche di sentire una gran puzza di razzismo e di istigazione all’odio…tutto in nome  del santo natale e di Gesù Bambino. Un natale dev’essere bianco, perbacco! e che bianco sia.

Poco importa che quel tale santo bambino sembra sia nato in una stalla perchè nessuno aveva voluto ospitare sua madre e Giuseppe…..

Può darsi che Bing Crosby li perdoni, questi delinquenti…di sicuro io no, io li detesto e vorrei davvero che quel bambino tornasse a nascere, se mai è nato davvero, e li acchiappasse tutti per i ciuffi e li facesse correre mille miglia lontano da qui e dal mondo civile, ammesso che esista ancora un mondo civile, li cancellasse dalla faccia della terra perchè loro sì che inquinano, persino più della plastica e del petrolio…inquinano l’anima, il sentimento, la ragione e l’umanità tutta.

Il vizio assurdo.

Ci provo davvero a non leggere i giornali troppo a lungo, solo uno sguardo di sbieco, ma mi basta e avanza, purtroppo, per sentire quel filino di rabbia salire pian piano dalle viscere, dal profondo profondissimo di me e lentamente trasformarsi in ira incontenibile e furia e leggera isteria femminile e voglia di correre fuori e urlare a tutti fiumi inarrestabili di parole, di acchiappare il primo che passa dalla giacchetta e scuoterlo un po’,chiedergli cosa ne pensa di quello che ci succede intorno, chiedergli perchè riesce a starsene buono e zitto e a fare spallucce mentre tutto va irreparabilmente a rotoli, mentre il Sire passa il suo tempo a coniarsi leggi che lo tengano fuori di galera, l’acqua, ah l’acqua!, viene svenduta ai privati,il pidì continua a fare il pidì cioè pena e misericordia, la maggior parte del mondo muore di fame, i sedicenni violentano in gruppo le quattordicenni, i ragazzi che sbagliano finiscono massacrati a botte dalle forze dell’ordine e chi s’è visto s’è visto, gli studenti scendono in piazza contro la distruzione definitiva dell’università e dell’istruzione ma nessuno se li fila nemmeno di striscio, i bambini non sognano più perchè sono rimbecilliti dalla tivù,però almeno stanno buoni e zitti, i nostri giovani pian piano diventano meno giovani perchè non hanno  un misero straccio di futuro,  e poi, guardate un po’, finalmente sono diminuiti gli incidenti sul lavoro , abbiamo finalmente risolto il problema perchè  non c’è più, il lavoro, e poi, che spettacolo, il papa, bardato come un re, con chilate d’oro appese dappertutto e le scarpette di prada invoca la giustizia e l’etica e la carità, soprattutto la carità, signore e signori, prima di tutto la carità….ah, ci provo, credetemi…..ma quel vizio assurdo di leggere, pensare, soffrire ,e continuare comunque a sperare non vuole proprio lasciarmi perdere, mi continua a seguire come un’ombra e mi soffoca fino a togliermi il fiato ,fino a farmi scrivere postacci come questo.

Ma non sono io, scusate, è lui,  è il vizio assurdo.

Quelle luci.

Una sera d’autunno, come ieri, o un’altra qualunque, con l’aria un po’ nebbiosa e umida di novembre, l’odore di fumo  che arriva  da qualche camino, quell’inconfondibile profumo di legna, di caldo, di casa, qualche goccia di pioggia lieve e la stagione che lentamente  declina e si avvia all’inverno, ancora mite, ancora dolce………………………….e poi, davanti a un qualunque supermercato, le luci di natale, già accese, sfavillanti nella notte e assurde.

E ti viene la rabbiosa certezza della nostra inguaribile stupidità, dello sciocco spreco di ogni cosa…..e non solo le risorse del mondo, no, che già sarebbe un’idiozia sufficiente, no, lo spreco dei nostri giorni,l’allegro incosciente dilapidare del tempo, perchè corriamo sempre avanti, e a novembre è già natale, a gennaio carnevale e a febbraio pasqua, per poi subito pensare ai costumi da bagno e alle sdraio…mentre intorno ci sfiorano le stagioni, i mesi, quelli veri, ma noi continuiamo, rovinosamente, a ignorarle, a perderci la bellezza del fluire del tempo secondo i suoi ritmi, quelli reali, che non c’entrano nulla di nulla con  le regole di mercato,  continuiamo, da sciocchi,a perderci la vita  vera, le  piccole inarrestabili meravigliose cose che questo tempo tiranno comunque regala.

Per Folletta.

  Queste sono le mie ciabattine da casa…cara Folletta.

Mai provocare Raperonzola quando si parla di calzature!!!!!varie-012

Buona giornata…e buon caffè!!!

betty-caffe1Molte cose da raccontare ,amici,e molte da commentare, magari ringhiando,però adesso ho solo un momento per tornare ad offrirvi una pausa caffè tutto sommato serena e una buona giornata, nonostante sia il solito, mortifero Lunedì. 

P.S. non trovo più le categorie, allora  me la scrivo da sola.

Postato in: Piccole cose di tutti i giorni.

Oggi va così.

caffe200905101” Mia cara Amica, vorrei poterVi dare appuntamento in un altro caffè che non fosse quello sbagliato, dove ci siamo aspettati invano. Ma non so dove si trovi. E temo che più che un comune caffè sia il Caffè con la maiuscola, la sua immagine eterna e immutabile, una specie di idea platonica di Caffè dove il caffè non lo servono.”

Antonio Tabucchi, ” Si sta facendo sempre più tardi”

♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

Perdere è una questione di metodo

bloggin'utile

Perdere è una questione di metodo

DaNein

L'iberté!!! Hégalité!!! Avv'inazzhé!!!

folletta baci baci

Perdere è una questione di metodo

ilpescatorediparole

Perdere è una questione di metodo

Navigando Controvento

Perdere è una questione di metodo

Daily Godot's Weblog

Quando arriva Godot...

I Care

Perdere è una questione di metodo

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

angelinablogblog

Perdere è una questione di metodo

ANTANDBUTTERFLY

Perdere è una questione di metodo

lavinia

Perdere è una questione di metodo

Valeriascrive

Perdere è una questione di metodo

Aboccaaperta

Perdere è una questione di metodo

stellablog

Perdere è una questione di metodo

La pioggia di settembre

Perdere è una questione di metodo

pensierini

Perdere è una questione di metodo

miscredente08

Perdere è una questione di metodo