Perdere è una questione di metodo

Archivio per la categoria ‘Malinconie’

La caduta dell’impero

Si sta consumando il dramma della fine del berlusconismo, in questi giorni, e purtroppo sarà una fine terribile e rovinosa per questo paese, come se non avesse già pagato un prezzo esorbitante negli ultimi diciassette anni (interrotti qua e là da brevi pause).

Ormai, credo, siamo al si salvi chi può. Se   si ritornerà a votare con l’attuale legge, il rischio grosso è quello di ritrovarsi di nuovo il Sire al centro dell’universo politico, pronto a finire di distruggere quello che da un pezzo ha cominciato ( non si lasciano i lavori a metà).

Ieri, però, mi è sembrato di capire dalle parole del suo exfedele scudiero, che forse in questa povera italia demente e sputtanata, sta nascendo una destra.  Una destra normale, europea, decente. Che nulla ha  a che fare con l’Impero.

Lo spero. Sarebbe già un risultato, comunque vada.

Intanto, mentre tutto va in pezzi, e noi aspettiamo di pagare un ulteriore conto  ( che sarà salatissimo) grazie alla pazzia al potere,  piove e noi  beviamo il nostro caffè guardando la pioggia là fuori che c’immalinconisce un po’.pioggia1

Annunci

Nella nebbia

Spigolando qua e là, tra le orrende notizie del giornale, sembra stupido ma leggere che canteranno in tivù l’inno dei fascisti, mi ha definitivamente stroncato le parole in bocca, in giorni in cui davvero non ne trovo molte da dire.

L’ aria è ormai irrespirabile,almeno per me, e non so più se sono io quella che sta sbroccando o tutto il resto intorno.

Ammutolita, me ne sto qui, in questo angolino semideserto e abbandonato, e non provo più a consolarmi neanche con un caffè.

La tristezza fuori finisce col mescolarsi a quella intima, mia personale, e questo senso di sbandamento, di lenta dissoluzione, mi avvolge silenziosamente e sale come una nebbia assassina,a cancellare tutto,anche le parole, sopratutto le parole.

michele-picardi__nella-nebbia_g12

Giorni a perdere

4c40487c4df1886506ccc28a8db0e3d6_medium11

 

Succede, a volte.

Così…

lost400x300shklfh21

Ciao, Saramago

Voglio ricordarti come il compagno silenzioso di meravigliose letture, e ringraziarti mille e mille volte.

< Il viaggio non finisce mai, solo i viaggiatori finiscono>

Quanto all’Osservatore Romano, farebbe bene a occuparsi dei suoi loschissimi affari e a  tenere il becco chiuso. 

Il minimo che si può fare, quando passa un Grande, se non si è in grado di riconoscerlo come tale.

 

P.S. E a qualcuno, magari a più di qualcuno, non farebbe per nulla male andare a rileggersi< Cecità>, dati i tempi. Posto di essere in grado di farlo, naturalmente.

Ci vorrebbe il mare..

donnainrivaalmare1

Deriva dentro

dd81ca33a0_3059158_med1

Solitudini quotidiane

panchina1

Sotto la pioggia camminava la primavera….(Hikmet)

Lo spero.

Addio

Un saluto e un ricordo per Edmondo Berselli.

Un altro che se ne è andato.

Un giorno dopo l’altro

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/H1o1UEeM0RE" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Quasi fine anno

Ancora un giorno e il duemilanove se ne va…a me rimane quella strana malinconia che mi ha preso da quando sono tornata a casa, dopo il viaggio da mammà, quella <stranizza> che m’ha impedito in quest’ultimo mese di scrivere qualcosa di anche solo vagamente decente su questo blog, nè mi ha aiutato a rispondere ai tanti commenti, in particolare a Gufo, o di leggervi, come faccio sempre….poi, gli avvenimenti dell’ultima settimana mi hanno definitivamente ridotta al silenzio e mi  hanno tolto ogni entusiasmo, vero o falso o necessario per queste benedette feste che finiscono col distruggerci il morale, un anno alla volta, e non ne vale la pena, davvero, lo scrivevo in un post dello scorso anno…ma sono qui, la piccola è tornata via , dagli amici e alla sua vita di sempre, io guardo la pioggia e penso e sogno e impreco e rido e piango tutto insieme.

                                                                                      [kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/xC82NjxDy98" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

L’ultima domenica al mare.

la-spiaggia1Una giornata calda e dolce, velata di malinconia.

Malinconia di fine estate.

E’ sempre più Settembre, con queste belle giornate limpide e assolate e l’aria frizzante, mattino e sera, aria quasi leggera, con dentro l’ultima traccia dell’estate che lentamente si dissolve e il profumo sottile dell’autunno ……

…….ancora qualche pomeriggio al mare, quando si può, ma d’improvviso tutto sembra diverso, i colori più nitidi, il cielo pulito, un po’ di malinconia e quel senso d’attesa di un nuovo inizio, come sempre.

Buongiorno, da una raperonzola un po’ malinconica, ………e un caffè, per farci compagnia.

                                                                pantarei-cafe1

Addio, Teresa.

logo_dac_bassa1

Quando andiamo tutti via, la sera.

_7290028

♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

Perdere è una questione di metodo

bloggin'utile

Perdere è una questione di metodo

DaNein

L'iberté!!! Hégalité!!! Avv'inazzhé!!!

folletta baci baci

Perdere è una questione di metodo

ilpescatorediparole

Perdere è una questione di metodo

Navigando Controvento

Perdere è una questione di metodo

Daily Godot's Weblog

Quando arriva Godot...

I Care

Perdere è una questione di metodo

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

angelinablogblog

Perdere è una questione di metodo

ANTANDBUTTERFLY

Perdere è una questione di metodo

lavinia

Perdere è una questione di metodo

Valeriascrive

Perdere è una questione di metodo

Aboccaaperta

Perdere è una questione di metodo

stellablog

Perdere è una questione di metodo

La pioggia di settembre

Perdere è una questione di metodo

pensierini

Perdere è una questione di metodo

miscredente08

Perdere è una questione di metodo