Perdere è una questione di metodo

Archivio per settembre 21, 2011

Riflessioni da bar sport

Mentre tutto va a catafascio,assediati da loschi individui prezzolati e maiali travestiti da uomini di stato, con le zoccole in prima linea a difendere la loro zoccolaggine anzi ,a sfoggiarla su magliette dalle scritte provocatorie (pagate da noi,s’intende),il Presidente Napolitano tira le orecchie a bossi (minuscolo) ecc..sottolineando che la secessione è una cosa fuori dalla realtà e dalla storia. Anche dalla geografia,aggiungo io,visto che la padania proprio non esiste e se la sono inventata lì per lì,a scopo folkloristico ed elettorale,che poi in questo Paese allucinato è la stessa cosa.
Sta diventando paranoico tutto,dal governo che non sa non vuole e non può governare nulla, ma non ci pensa nemmeno a levarsi di torno,all’opposizione che strepita di passi indietro e dimissioni che nessuno darà mai,alla tivù di stato ( di stato?boh) coi proclami di minzolini e ferrara (minuscoli,tutt’e due) che fanno letteralmente vomitare chi volesse ascoltarli (io non ci provo neanche,non ho ammazzato nessuno,non ancora almeno) passando per la 7 e sky e giornali vari,tutti avvitati attorno alle maialate di stato e alle puttanelle di primo pelo,intervistate come delle star,tamarre e ignoranti al punto giusto,così imbevute di questa ormai ventennale incultura da dichiarare tranquillamente “le racchie a casa” (dimenticando,ovviamente,perlomeno due cose e cioè che non necessariamente bisogna avere un bel culo per fare strada nella vita,nella vita normale,intendo,e che non necessariamente occorre essere racchie per non essere puttane)…e se avessimo mai pensato che la legge è uguale per tutti,togliamocelo dalla testa,è chiaro che non è così.Intanto ,lontano dalle luci della ribalta,la fame infuria e il pan ci manca ( o presto ci mancherà) e il popolo sovrano invocato da quel beduino di bossi potrebbe limitarsi a sventolare bandiera bianca e punto.
Ma anche no.
Io intanto ,inevitabilmente,mi chiedo cosa stia passando per la testa a quel beneducato signore che ha avuto la sventura di trovarsi a fare il Presidente della Repubblica nel momento forse più basso,tragico e volgare della nostra storia.Non posso che ammirare il suo senso di responsabilità e il suo spirito di servizio,alla sua età ci vorrebbe niente a tagliare la corda e lasciarci a sbrogliarcela col debito pubblico,i ladri e le puttane e un premier che avrebbe bisogno almeno di qualche (qualche?) seduta di psicoterapia.
Perciò mi viene spontaneo ringraziarlo ,quest’anziano elegante signore che, ripensando al Suo passato e alla Sua storia,non può che soffrire guardando lo scempio che abbiamo fatto dell’Italia,del diritto,della morale e purtroppo anche del futuro dei nostri figli.
P.S.chiedo scusa per il linguaggio piuttosto colorito,ma è anche giusto chiamare le cose col loro nome.

Cloud dei tag

♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

Perdere è una questione di metodo

bloggin'utile

Perdere è una questione di metodo

DaNein

L'iberté!!! Hégalité!!! Avv'inazzhé!!!

folletta baci baci

Perdere è una questione di metodo

ilpescatorediparole

Perdere è una questione di metodo

Navigando Controvento

Perdere è una questione di metodo

Daily Godot's Weblog

Quando arriva Godot...

I Care

Perdere è una questione di metodo

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

angelinablogblog

Perdere è una questione di metodo

ANTANDBUTTERFLY

Perdere è una questione di metodo

lavinia

Perdere è una questione di metodo

Valeriascrive

Perdere è una questione di metodo

Aboccaaperta

Perdere è una questione di metodo

stellablog

Perdere è una questione di metodo

La pioggia di settembre

Perdere è una questione di metodo

pensierini

Perdere è una questione di metodo

miscredente08

Perdere è una questione di metodo