Perdere è una questione di metodo

Archivio per febbraio 4, 2011

Piccole cose di donne (ma non solo)

….finalmente ho  un po’ di tempo…queste giornate sono veramente infernali, a volte,il lavoro in questo periodo è tremendo, poi nel tardo pomeriggio,il tappezziere (ricordate l’omino che qualche anno fa mi aveva confezionato delle meravigliose tende azzurre?) è venuto a rimetterle su, dopo averle riadattate, e naturalmente, ce ne sono anche di nuove, perchè quest’appartamento è più grande ed ha finestre un po’ esagerate…..,comunque, anche questa è fatta, grazie a Dio ,tra poco si parte col terrazzo ma almeno per un po’ potrò risparmiarmi invasioni di artigiani vari, perchè, come scrivevo l’altro giorno, ormai sto sviluppando un’allergia notevole nei loro confronti.

La cena di ieri sera è stata piacevolissima, forse anche perchè tutti i miei impegni legati a vendita, acquisto, ristrutturazione, trasloco e appendici varie, mi hanno portato via anche l’abitudine degli aperitivi settimanali e a parte il sabato e qualche pranzetto la domenica, in questo periodo sono uscita veramente poco, escludendo il lavoro e la necessità di andare a cercare e scegliere questo e quello…gli amici ho continuato a vederli, questo sì, con la scusa di venire a trovarmi nella nuova casa ho passato un mucchio di tempo in cucina, ma le uscite con le AMICHE rigorosamente solo noi donne, ecco, quelle mi sono mancate…e poi, durante la settimana, col freddo che non vuol saperne di darsi una calmata, le serate si passano volentieri in casa..ma ieri era il compleanno di V.e non potevo mancare. Perciò ,infreddolita ,stanca e impigrita o no,mi sono messa in tiro e ….mi sono comportata malissimo, cara Folletta, tranquilla.

Abbiamo prima fatto una piccola sosta nel nostro solito bar degli aperitivi (quanti me ne sono persi quest’anno!!!!) e il margarita mi ha subito scaldata..(.freddo? ma chi ha detto che fa freddo?) e poi siamo partite alla volta del ristorantino che la festeggiata aveva scelto e prenotato….un posticino niente male, dove…sorpresa…sorpresa c’era una seratina con cena a tema e musica anni ’80 di sottofondo.

E sapete quale era il tema culinario della serata? le cozze!!!! quelle che qui noi chiamiamo muscoli…uno splendido menù a base di cozze e cioè:

Zuppetta di cozze con crostini,

Frittelle di cozze,

Cozze gratinate,

Spaghetti alle cozze alla spezzina,

Cozze ripiene (una squisitezza, vi ho postato questa ricetta qualche tempo fa),

Verdurine varie alla griglia ( compresi dei peperoni succulenti conditi con oliod’oliva,aglio, origano e capperi), e alla fine una bella torta mille foglie con un’unica candelina ( li festeggiamo ancora i compleanni, sì, ma non vogliamo mica farci del male da sole!!!!!)

..il tutto innaffiato da un ottimo Pigato di Albenga e in chiusura Sciacchetrà e, per chi ce l’ha fatta, un grappino.

Nel bel mezzo di queste squisite pietanze molte risate,confidenze, allegria, qualche rimpianto per il tempo che passa, molti regali scartati  ( piccoli pensieri, sciarpine, collane, libri,creme profumate ecc…) e un gigantesco biglietto d’auguri confezionato da R., l’artista del gruppo. con ritagli di giornale e vecchie foto…solo per dire a V.che le vogliamo bene e che essere lì con lei, ieri sera era un modo per stringerla in un caldo abbraccio pieno d’amicizia.

E quindi, sì, mi sono divertita, sono stata bene, sono affetti importanti e soprattutto, quest’abitudine di ritrovarci tra noi, sole donne, era una cosa che in questi ultimi mesi mi era mancata un po’. Una bella serata, buon cibo, il calore dell’amicizia disinteressata,la consapevolezza del tempo che corre via, mentre Cocciante, in sottofondo, cantava Margherita, mi ha fatto sentire tutta la complicità, la tenerezza, la bellezza del nostro essere donne, donne vere.

Tornando a casa, mi sentivo serena, appagata, piena di quella ricchezza che nessuno può toglierci.

Naturalmente, stamattina sono andata in ufficio con la velocità di una lumaca azzoppata, e ho incominciato a snebbiarmi il cervello solo dopo vari caffè..

E adesso eccomi  qui, ad annoiarvi coi miei racconti banali, con un occhio alla Daria ( sempre bella e brava) anche perchè tra un po’ arriva Concita De Gregorio che è un’altra donna che ammiro smodatamente , sono qui con voi e che vi annoiate o no, anche raccontarvi i fatti miei è una cosa che mi piace moltissimo, mi rasserena, mi da’ allegria e quel certo senso di complicità che a volte rende la vita migliore.

amiche-brindisi_600x3981

Annunci
♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

Perdere è una questione di metodo

bloggin'utile

Perdere è una questione di metodo

DaNein

L'iberté!!! Hégalité!!! Avv'inazzhé!!!

folletta baci baci

Perdere è una questione di metodo

ilpescatorediparole

Perdere è una questione di metodo

Navigando Controvento

Perdere è una questione di metodo

Daily Godot's Weblog

Quando arriva Godot...

I Care

Perdere è una questione di metodo

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

angelinablogblog

Perdere è una questione di metodo

ANTANDBUTTERFLY

Perdere è una questione di metodo

lavinia

Perdere è una questione di metodo

Valeriascrive

Perdere è una questione di metodo

Aboccaaperta

Perdere è una questione di metodo

stellablog

Perdere è una questione di metodo

La pioggia di settembre

Perdere è una questione di metodo

pensierini

Perdere è una questione di metodo

miscredente08

Perdere è una questione di metodo