Perdere è una questione di metodo

Oggi e ieri

Potrei raccontarvi che

 – sabato una persona a cui ho voluto molto bene ( e gliene voglio ancora) è riuscita a rovinarmi la giornata,

– che nonostante un cielo così  azzurro da buttarsi in terra  sconvolti dalla bellezza ,continua ad essere freddissimo,

– che questo lunedì mi è antipatico più dei soliti lunedì, e non è roba da nulla,

– che l’orrore manifestato da Marina per le parole di elogio di Saviano nei confronti dei magistrati di Milano (uno dei quali è tale  ILDA  BOCCASSINI, scusate se è poco) ha generato in me un orrore ancora più profondo,

– che sentir vociferare che suddetta Marina sarebbe candidata alla successione mi ha gettata nel panico,

– che sapere che il capo ha duramente sgridato (sculacciato?) Mariastella per aver permesso che al sunnominato Saviano venisse conferita una laurea honoris causa mi ha fatto leggermente incazzare,

–  che scoprire  che i consulenti-confidenti-finacheggiatori-dipendenti del capo stanno studiando una legge che abbassi la maggiore età, perchè i giovani  “diventano maturi molto prima, oggi”, mi fa letteralmente vomitare,

 – che un ministro della Repubblica (indovinate chi) ha invitato l’unico deputato nero del nostro Parlamento a tornarsene in Congo mi ha fatto venire voglia di menare le mani,

 – che  sapere che in un posto per me sconosciuto chiamato Preganziol i libri del già detto Saviano sono stati eliminati (bruciati?)  dagli scaffali della biblioteca civica per ordine dell’assessore alla Cultura (posso ridere?) mi ha riempito di vera tristezza e forse anche un po’ paura, perchè i segnali stanno peggiorando e arrivano sempre più forti e potenti e non mi piacciono,

–  che  leggere che Emilio  ha dichiarato che non ha MAI visto nulla di trasgressivo mi fa spanciare dal ridere….

……potrei insomma continuare a rovinarvi la giornata che, essendo un lunedì, già di per sè non è uno spasso,………………………………………… e allora lascio perdere e vi racconto che ieri ho passato una buona giornata con dei cari amici, a mangiare e bere in un posto accogliente, col caminetto acceso , rimpinzandoci di

– culatello,

– crostini alla toscana,

– fettine di polenta fritta con funghi,

– bruschette con pancetta a dadini e sedano,

– insalatina di farro,

– tagliatelle ai fungi porcini,

– grigliata di carne,

– polenta con cinghiale,

– tiramisù.

Ottimo vinello nuovo, grappa e caffè.

Siamo sopravvissuti, visto che sono qui a raccontarvelo…ma la cosa migliore non è stata il cibo,  nè il tepore del caminetto acceso, ma  il calore e il piacere della compagnia, l’allegra dolce amicizia che ti scalda il cuore.

Buongiorno,amici.img22446_0_01

Annunci

Commenti su: "Oggi e ieri" (10)

  1. BEATA TE !!!!! 🙂

    Almeno rifocilli un po’ lo spirito…

  2. coccoina ha detto:

    raperonzola mon amour e…………….zac

  3. @angelina…e meno male, qui viene da spararsi in un piede dalla rabbia, se non ci si distrae un po’!!!

  4. Coccoina…mon amour va benissimo…ma perchè zac????
    spiegamelo,ti prego,ti prego,ti prego.

  5. che bello, rape..!
    cose così a me mancano tanto.. buonanotte!!

  6. stellina, a volte mancano tanto anche a me, ma quando ci sono, le apprezzo fino in fondo.
    Sono tra quelle piccole cose di tutti i giorni che ci scaldano il cuore.
    grazieper il dolce penZierino della sera e buonanotte anche a te!!!

  7. coccoina ha detto:

    ZAC è la musica che suona a ogni colpo la mia ghigliottina: ricordi il post Bon Appétit Madame la Guillotine che è da me?
    .
    Qui ti ci metto anche il patapùnfete che fa la testa mozza quando rotola.
    .
    Allònsanfàn e buon giorno

  8. allora sei proprio cattivo, insisti…
    Zac! che brutto suono…e anche patapunfete….mi fermo a mon amour,va’.

  9. coccoina ha detto:

    cattivissimo scarso se da solo contro la camarilla quotidiana alla ‘ognun per sé e a chi tocca tocca’, amica mia
    .
    Ah ça ira ça ira ça ira
    Les aristocrates à la lanterne
    Ah ça ira ça ira ça ira
    Les aristocrates on les pendra
    Et quand on les aura tous pendus,
    On leur fichera la pelle au cul!

    V’la trois cents ans qu’ils nous promettent
    Qu’on va nous accorder du pain
    V’la trois cents ans qu’ils donnent des fêtes
    Et qu’ils entretiennent des catins
    V’la trois cents ans qu’on nous écrase
    Assez de mensonges et de phrases
    On ne veut plus mourir de faim

    Ah ça ira ça ira ça ira
    Les aristocrates à la lanterne
    Ah ça ira ça ira ça ira
    Les aristocrates on les pendra
    Et quand on les aura tous pendus,
    On leur fichera la pelle au cul!

    V’la trois cents ans qu’ils font la guerre
    Au son des fifres et des tambours
    En nous laissant crever d’misère
    Ça n’pouvait pas durer toujours
    V’la trois cents ans qu’ils prennent nos hommes
    Qu’ils nous traitent comme des bêtes de somme
    Ça n’pouvait pas durer toujours

    Ah ça ira ça ira ça ira
    Les aristocrates à la lanterne
    Ah ça ira ça ira ça ira
    Les aristocrates on les pendra
    Et quand on les aura tous pendus,
    On leur fichera la pelle au cul!

    Le châtiment pour vous s’apprête
    Car le peuple reprend ses droits
    Vous vous êtes bien payé nos têtes
    C’en est fini Messieurs les rois
    Il n’ faut plus compter sur les nôtres
    On va s’offrir maint’nant les vôtres
    Car c’est nous qui faisons la loi

    Ah ça ira ça ira ça ira
    Les aristocrates à la lanterne
    Ah ça ira ça ira ça ira
    Les aristocrates on les pendra
    Et quand on les aura tous pendus,
    On leur fichera la pelle au cul!
    .
    non cambia niente, lo so: ma che soddisfazione togliere il guinzaglio alla rabbia che tira e lasciarla andare libera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

Perdere è una questione di metodo

bloggin'utile

Perdere è una questione di metodo

DaNein

L'iberté!!! Hégalité!!! Avv'inazzhé!!!

folletta baci baci

Perdere è una questione di metodo

ilpescatorediparole

Perdere è una questione di metodo

Navigando Controvento

Perdere è una questione di metodo

Daily Godot's Weblog

Quando arriva Godot...

I Care

Perdere è una questione di metodo

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

angelinablogblog

Perdere è una questione di metodo

ANTANDBUTTERFLY

Perdere è una questione di metodo

lavinia

Perdere è una questione di metodo

Valeriascrive

Perdere è una questione di metodo

Aboccaaperta

Perdere è una questione di metodo

stellablog

Perdere è una questione di metodo

La pioggia di settembre

Perdere è una questione di metodo

pensierini

Perdere è una questione di metodo

miscredente08

Perdere è una questione di metodo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: