Perdere è una questione di metodo

Le donne belle

Le donne sono comunque belle, alcune lo sono di più.

Noi abbiamo un po’ di donne alla ribalta, belle ma di bellezze diverse e lontanissime tra loro, non per tratti somatici, ma per quello che sono dentro.

La giornalista Maria Luisa Busi è una donna bella , educata, sommessa, quasi timida, ma forte e decisa quando si tratta di fare delle scelte e conservare il rispetto di sè.

La giornalista Daria Bignardi è una  donna bella, educata, bravissima a fare il suo lavoro, piena di grinta e di ironia, capace di sorridere senza sembrare una soubrettina e di inchiodare chi ha davanti con sguardi puntuti.

Entrambe eleganti, di quell’eleganza che in televisione non esiste più, entrambe intelligenti, diverse ma simili, nella capacità di porsi con garbo e decisione, nel non gridarsi, mettersi in piazza,involgarirsi.

Le guardavo con ammirazione, venerdì sera, l’una intenta a chiedere, un po’ divertita e fintamente meravigliata, l’altra serena, nel raccontarsi, nel dire di sè e delle sue scelte e della sua vergogna davanti a chi le gridava che non stava svolgendo il suo lavoro lealmente, riservata ma chiara nel raccontare episodi del passato forse un po’ imbarazzanti, rifiutando sdegnosamente  e con semplicità di cadere nella trappola del gossip, dicendo a un certo punto ( chi lo fa più, ormai?) “io parlo di me, delle altre non so e non mi interessa”.

La ministra Mara Carfagna e l’onorevole Alessandra Mussolini sono due donne belle.

 E basta.

Commenti su: "Le donne belle" (8)

  1. Condivido questa tua riflessione…un abbraccio…

  2. coccoina ha detto:

    ah la bellezza che la gusti con tutti i sensi e l’armonia e anche silenzio e buio e l’mmaginazione che la fa un po’ tua

  3. cavaliereerrante ha detto:

    Concordo, Lady @Rape !
    Ho visto anch’ io quel programma con Daria Bignardi e Maria Luisa Busi, due Donne interessanti, ma soprattutto “Donne” !
    Le altre due ?
    Buona per i ‘calendarietti’ da barbiere la prima, adatta al banco dei pesci ‘finto-freschi’ di un mercato rionale la seconda !

  4. il problema è che molti guardano solo l’apparenza…..
    buon giorno raperetta
    😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Cloud dei tag

♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

Perdere è una questione di metodo

bloggin'utile

Perdere è una questione di metodo

DaNein

L'iberté!!! Hégalité!!! Avv'inazzhé!!!

folletta baci baci

Perdere è una questione di metodo

ilpescatorediparole

Perdere è una questione di metodo

Navigando Controvento

Perdere è una questione di metodo

Daily Godot's Weblog

Quando arriva Godot...

I Care

Perdere è una questione di metodo

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

angelinablogblog

Perdere è una questione di metodo

ANTANDBUTTERFLY

Perdere è una questione di metodo

lavinia

Perdere è una questione di metodo

Valeriascrive

Perdere è una questione di metodo

Aboccaaperta

Perdere è una questione di metodo

stellablog

Perdere è una questione di metodo

La pioggia di settembre

Perdere è una questione di metodo

pensierini

Perdere è una questione di metodo

miscredente08

Perdere è una questione di metodo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: