Perdere è una questione di metodo

Un soffio d’aria pulita.

Domani pomeriggio arriva la piccoletta.

Incomincia ad essere un po’ meno soddisfatta di quello che fa , i contratti a tempo la preoccupano e le collaborazioni diminuiscono. C’è la crisi. E lei comincia a scalpitare, ad agitarsi. Le ho consigliato di guardarsi intorno e pazientare. La strada è in salita, ma sono certa che tutto si risolverà.

Però oggi , nonostante la voglia di sicurezze (lavorative, intendo) che improvvisamente la incalza, ho capito che è davvero la ragazza speciale che ho sempre pensato che fosse. Perchè mi ha raccontato di un colloquio mancato, di un no che ha detto senza rimpianto, senza pensarci due volte.

” Non lavorerò mai in un periodico che mette in prima pagina titoli che lodano Silvio e i suoi e indicano Repubblica come un giornale eversivo, non ci penso nemmeno. Piuttosto, quando e se sarà necessario preferisco andare a lavare delle scale. Tutto  mi si può chiedere, ma non di dimenticarmi davvero e per sempre imglucy1chi sono.”

Scusate, ma stasera mi sento molto molto orgogliosa.

Forse non ho sbagliato proprio tutto tutto.

Annunci

Commenti su: "Un soffio d’aria pulita." (22)

  1. Complimenti, davvero! Calarsi le braghe fino a un certo punto, ma quando è troppo, è troppo!

    • Guisito@ appunto, quando è troppo è troppo.
      Stell@ spero che le coseche le abbiamo insegnato non le rendano lavitatroppo dura, ma sono anche orgogliosa di lei.
      Ciao, Valeri@

  2. grandeeee la piccola raperonzola!!!!!!!
    😉

  3. si chiama dignità e non ha prezzo :o) Brava mamma Rape!

    • Uno@, grazie. Ma credo che la dignità abbia la precedenza sempre e sono felice di sapere di averlo trasmesso alla fanciullina santa.Forse le renderà la vita più difficile ma pazienza.

  4. Grande!

    @1o5: Nono…anche la dignità ha un prezzo, chiedilo a papi…È che ci sono ancora delle persone che non la mettono in vendita. La dignità.

  5. così dovremmo essere tutti..con la dignità di saper dire no e di non scendere a compromessi…
    rape..scumami ma sarò indiscreta..ma è tua figlia? dai commenti che leggo mi par di capire….
    io sono arrivata da poco e tate cose ancora mi sono ignote…
    perdonami se sono stata indiscreta, ma credo che sia anche un modo per conoscersi meglio..
    ciao…

  6. Evidentemente non hai sbagliato, e alla fine si raccoglie quel che si e’ seminato. Tua figlia ha una mamma in gamba, ed e’ venuta su bene. complimenti e un bacio ad entrambe!

  7. cara rape mi sono letta i post della categoria ”lei” e mi sei apparsa con una luce nuova, molto più intima e delicata…sono dei post molto affettuosi e a tratti malinconici…sei una vera sorpresa…
    la figlioletta è arrivata? sarai sicuramente con il cuore colmo di gioia..
    un’abbraccio e buonanotte

    • Caterin@, rientro appunto adesso con la fanciullina santa, dopo una buona cenetta e un giro per Sarzana sotto le stelle…sono molto contenta che tu abbia avuto la pazienza di leggerti i post della categoria lei, mi fa pensare che conoscermi un po’ meglio per te è importante e lo considero un bellissimo regalo. Grazie.Buonanotte.

  8. uno cento mille ragazze e ragazzi come tua figlia e…fortunatamente come i miei figli! siamo mamme fortunate!

  9. domenico ha detto:

    significativa la frase che riporti fra virgolette.
    puoi sentirti orgogliosa.
    a tale proposito mi ritorna alla memoria una frase del filosofo francese sartre
    “l’uomo non nasce per sua volontà ma una volta buttato nel mondo è libero, condannato ad essere libero al punto da non essere libero di non essere libero e di non poter cessare di essere libero”.
    ciao domenico

  10. Anch’io la pensavo come la tua “piccoletta”.Sono passati più di vent’anni, ma la penso ancora così e ne sono contento. Anche se mi è costato un inizio di “carriera” piuttosto lungo e travagliato. Comunque, complimenti alla piccola. E, naturalmente, anche alla mamma.

  11. BRAVA TU, BRAVA LEI.

  12. coccoina ha detto:

    Eh, raperonzola, com’è dura quando la vita la vuoi essere vita e pensi e vuoi che sia cosa tua, solo tua e, se vuoi e a scambio, volerla narrare qualche volta e l’un l’altro con qualcuno—e che nessuno dica di come tu la debba vivere. In un posto come questo, detto mondo, dove ogni giorno qualcuno te la vuole rubare, la vita, te la ruba in un modo o nell’altro o ti dice che è sua—e anche che, perché sia tua, quando nasci o t’accorgi d’essere vivo, te la devi comprare, riscattare, difendere, guadagnare, combattere: perché ci nasci che non sei libero!
    Sempre.
    Anche coloro che si credono Padroni di cose e vite non sono liberi: anch’essi sono schiavi, e della loro ingordigia che non li fa né liberi e neppure felici, io penso.
    Che strana bestia è l’uomo, questo ladro di vite che è.

  13. Pescerosso@ sono contenta di avere tirato su ( insieme a suo padre, è giusto ammetterlo,anche se viviamo separati)una ragazza con dei sani principi…ma ho paura per lei….
    Cielo@, grazie.
    Coccoin@,lo so, figurati se non lo so.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

Perdere è una questione di metodo

bloggin'utile

Perdere è una questione di metodo

DaNein

L'iberté!!! Hégalité!!! Avv'inazzhé!!!

folletta baci baci

Perdere è una questione di metodo

ilpescatorediparole

Perdere è una questione di metodo

Navigando Controvento

Perdere è una questione di metodo

Daily Godot's Weblog

Quando arriva Godot...

I Care

Perdere è una questione di metodo

Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

angelinablogblog

Perdere è una questione di metodo

ANTANDBUTTERFLY

Perdere è una questione di metodo

lavinia

Perdere è una questione di metodo

Valeriascrive

Perdere è una questione di metodo

Aboccaaperta

Perdere è una questione di metodo

stellablog

Perdere è una questione di metodo

La pioggia di settembre

Perdere è una questione di metodo

pensierini

Perdere è una questione di metodo

miscredente08

Perdere è una questione di metodo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: